Rimini. Dipendente dell’Ausl rinviato a giudizio per stalking

Operatore socio sanitario di 55 anni, dipendente dell’Ausl è stato rinviato a giudizio per stalking. L’uomo era stato sospeso dal servizio proprio per il suo comportamento poco professionale e aveva dato la colpa alla collega. Da lì aveva iniziato a importunarla. Da lì la denuncia ai carabinieri nella quale è stato descritto un clima di terrore condito a da minacce, insulti, vendette.