Rimini. Tenta di uscire dalla congregazione religiosa ma viene prima perseguitata e poi isolata dagli adepti

Lug 5, 2019

  • Condividi l'articolo

    50enne riminese perseguitata da una congregazione religiosa alla quale era legata da anni ma dalla quale aveva deciso di uscire. Da quel momento sono cominciate le telefonate, le pressioni, perché ripensasse alla decisione. Una situazione insopportabile tanto da rendere difficile la vita alla donna la quale si è dovuta rivolgere ad un avvocato che ha così diffidato tale Congregazione dal persistere in tale comportamento. La risposta è stata di espellere la donna e di avvisare di tale decisione tutti gli amici e parenti che ora non possono più né parlarle, né frequentarla, isolandola in questo modo da tutto e da tutti. La vicenda avrà comunque il proprio epilogo nelle aule di tribunale. La riminese infatti  ha deciso di presentare una denuncia e la Procura ha aperto un’inchiesta con l’ipotesi di reato di stalking. Per ora il fascicolo è a carico di ignoti.

  • Scherma: a Bologna la rivincita della finale di Tokyo

    Scherma: a Bologna la rivincita della finale di Tokyo

    (ANSA) - BOLOGNA, 04 DIC - Al Paladozza di Bologna andrà in scena la rivincita della finale di Tokyo: lo sciabolatore della Virtus Bologna Luigi Samele sfiderà lunedì, alle 18,30, l'ungherese Áron Szilágyi, vincitore della medaglia d'oro ai Giochi. A organizzare...

    Messi, ‘non mi importa se sono il migliore o meno’

    Messi, ‘non mi importa se sono il migliore o meno’

    (ANSA) - ROMA, 04 DIC - "Non mi importa se sono il migliore o meno. Essere considerato tra i più grandi della storia è più che sufficiente". Dopo la conquista del suo settimo Pallone d'oro Lionel Messi si racconta su France Football, affrontando anche il tema della...