1 maggio, a Taranto musica racconta vertenze dimenticate

Mag 2, 2022

  • Condividi l'articolo

    Gli occhi su Taranto, la città resiliente per antonomasia. Il concertone dell’Uno Maggio Libero e Pensante ha vinto ancora una volta la sua scommessa, sfruttando la musica come mezzo per dare voce agli attivisti e ai lavoratori giunti da ogni parte d’Italia per richiamare l’attenzione su vertenze troppo spesso dimenticate. Gianni Morandi, tra i grandi protagonisti dell’evento, ieri sera ha postato su Facebook un selfie, che lo ritrae con Giuliano Sangiorgi e Antonio Diodato, accompagnato dalla frase: “A Taranto un’esplosione di musica e di gioia”. Morandi è intervenuto a sorpresa mentre sul palco Diodato cantava “Una vita meravigliosa” e ha duettato con lui. Prima di Morandi è salito sul palco Ermal Meta, che ha cantato “Piccola Anima” e Caruso di Lucio Dalla e poi ha duettato con Giuliano Sangiorgi nella canzone “Una cosa più grande”. E subito dopo Sangiorgi, Ermal Meta e Antonio Diodato hanno cantato insieme, in un inedito trio, la canzone “Solo per te” dei Negramaro . Il concertone di Taranto è frutto dell’iniziativa del Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, un gruppo di operai e cittadini formatosi a seguito del sequestro degli impianti dell’area a caldo dell’Ilva nel 2012, che porta avanti la battaglia per chiedere la chiusura delle fonti inquinanti. I direttori artistici Michele Riondino, Antonio Diodato e Roy Paci hanno sintetizzato l’edizione 2022 con due parole: “rivoluzione e condivisione”. Sul palco, tra gli altri, Giovanni Caccamo, Fabio Celenza, Ditonellapiaga, Eugenio in via di Gioia, Gaia, Med Free Orkestra con Fabrizio Bosso e Chiara Galiazzo, Melancholia, Erica Mou, The Zen Circus, Giovanni Truppi, Margherita Vicario e 99 posse. Di grande intensità anche il monologo sul lavoro di Andrea Pennacchi e gli interventi di Luisa Impastato, Aboubakar Soumahoro, Cecilia Strada. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Fan per Berlusconi davanti all’hotel, poi una pizza a cena

    Fan per Berlusconi davanti all’hotel, poi una pizza a cena

    Saluti e cori per Silvio Berlusconi all'uscita dal Grand hotel Santa Lucia di Napoli, dove è alloggiato. Decine di persone con i cellulari in mano e intonando "Silvio Silvio" l'hanno salutato calorosamente. Con lui c'era la compagna Marta Fascina. Poi sono andati a...

    Pace o egoismo

    Pace o egoismo

    Un dato è imprescindibile: chi deciderà i termini dell'intesa nel campo occidentale sarà l'Ucraina, non fosse altro che per le tragedie, i lutti e i danni subiti dalla guerra. Sarà il governo di Kiev a dire «sì» o «no» alle condizioni di una possibile pace. Va da sé,...