“150mila firme contro di lei”: Lamorgese finisce all’angolo

Nov 13, 2021

  • Condividi l'articolo

    Il cerchio comincia a stringersi intorno al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, ampiamente criticata dai partiti del centrodestra, in primis Lega e Fratelli d’Italia, per la pessima gestione di questioni rilevanti come immigrazione, rave illegali e manifestazioni cittadine. Oggi, stando a quanto comunicato dalla leader di FdI Giorgia Meloni, sono state raggiunte ben 150mile firme finalizzate proprio ad ottenere le dimissioni dell’attuale titolare del Viminale.

    Le accuse a Lamorgese

    Mantenuta all’interno della squadra di governo dal premier Mario Draghi, che le ha dimostrato il proprio sostegno, Luciana Lamorgese ha fatto molto discutere per certe sue scelte. A essere particolarmente criticata è la sua disastrosa gestione dell’emergenza immigrazione. Negli ultimi mesi i numeri non hanno fatto che aumentare, ed anche in questi giorni gli sbarchi hanno continuato a susseguirsi, mandando in crisi l’intero sistema di accoglienza. Nessuna presa di posizione nei confronti delle navi Ong, come denuciato dall’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini: le imbarcazioni delle operazioni non governative continuano a raccogliere migranti nel Mediterraneo, sicuri di trovare sempre un porto italiano per lo sbarco.

    La situazione non migliora quando si passa a parlare di ordine pubblico. Si va dalla completa inadeguatezza dimostrata con i casi dei rave party (con grosso malcontento espresso anche dalle forze dell’ordine) alla durissima presa di posizione nei confronti dei cittadini scesi in piazza per manifestare contro il Green pass. Comportamenti diametralmente opposti.

    L’iniziativa di FdI

    Fratelli d’Italia ha dato avvio alla raccolta firme lo scorso mese di settembre. Per aderire alla petizione, basta andare all’indirizzo web www.sfiduciamolamorgese.it. “Frontiere spalancate all’immigrazione clandestina, rave party illegale nel viterbese, hotspot stracolmi, agenti che operano in condizioni vergognose: Fratelli d’Italia ribadisce la totale sfiducia nei confronti della Lamorgese e continua a chiedere le sue dimissioni. Gli italiani non meritano un ministro così”, è stato il messaggio del presidente di Fratelli d’Italia riportato nel comunicato.

    Intervenuta all’evento organizzato da FdI a Milano con sindaci e amministratori locali della Lombardia, Giorgia Meloni ha riferito i primi risultati della raccolta firme: “Continuiamo a chiedere le dimissioni del ministro Lamorgese, per le quali abbiamo già raccolto 150mila firme“. La battaglia di Fratelli d’Italia, inoltre, non finisce qui. Il partito di centrodestra è molto critico nei confronti di un altro ministro del governo Draghi, vale a dire Roberto Speranza. “Il 28 aprile Speranza, intervenendo sulla mozione di sfiducia presentata da FdI, sosteneva di non aver interferito sulla mancata divulgazione del rapporto Oms sulle carenze dell’Italia nella gestione Covid. Dalle chat pubblicate emerge l’esatto contrario“, ha postato di recente Giorgia Meloni sulle proprie pagine social.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Beni archeologici:Cc sequestrano 11mila reperti,una denuncia

    Beni archeologici:Cc sequestrano 11mila reperti,una denuncia

    (ANSA) - PALERMO, 27 NOV - Oltre 11 mila reperti archeologici provento di scavi clandestini sono stati sequestrati da carabinieri del nucleo per la Tutela del patrimonio culturale (Tpc) di Palermo, in collaborazione con la sezione di Siracusa e la compagnia di Santo...

    Green pass falsi su Telegram, scoperti autori truffa

    Green pass falsi su Telegram, scoperti autori truffa

    (ANSA) - ROMA, 27 NOV - Proponevano sulle chat di Telegram green pass perfettamente funzionanti, in vendita a cento euro l'uno. La truffa è stata scoperta dal Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche della Guardia di Finanza in un'indagine coordinata dalla...