• A Macerata primo Centro per uomini autori di violenza

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – MACERATA, 11 NOV – Inaugurato a Macerata il primo
    centro per uomini autori di violenza (Cuav). L’ambito
    territoriale sociale 15 – Comune è stato individuato dalla
    Regione Marche, con l’accordo degli altri Ambiti provinciali,
    come referente per realizzare il Sistema regionale di servizi e
    interventi rivolti a uomini autori di violenza, in sinergia con la stessa Regione e gli Ambiti territoriali sociali capoluoghi
    di provincia. Il Sistema prevede due diverse linee di azione
    interconnesse tra loro. La prima riguarda il set up e l’avvio di
    un Centro per Uomini Autori o potenziali autori di Violenza
    (Cuav Marche) con sede principale a Macerata e articolazioni
    dislocate una per ogni provincia della regione, anche
    implementando e potenziando i servizi esistenti, per diffonderne
    la presenza del servizio in territori sprovvisti, e garantire
    l’omogeneità di interventi e prese in carico nelle Marche.
        L’azione, finanziata con fondi del Dipartimento pari
    opportunità, inoltre, prevede la definizione di un sistema di
    intervento integrato con servizi specializzati per il supporto a
    donne vittime di violenza e ai loro figli, la redazione di
    prassi operative regionali in vista della stesura delle linee
    guida nazionali ancora in strutturazione.
        “Al 31 ottobre al Centro antiviolenza Cav Sos Donna – , ha
    riferito la vice sindaco e assessora a Pari opportunità e
    Servizi sociali Francesca D’Alessandro – sono arrivate 221
    chiamate e 180 sono state prese in carico. Significa che nel
    2022, 180 donne hanno deciso di intraprendere un percorso di
    accompagnamento sociale, legale e psicologico, e di fuoriuscita
    dalla situazione di violenza”. All’inaugurazione presente tra
    gli altri il sindaco Sandro Parcaroli. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte