A Milano statua per Margherita Hack vicino a Università Statale

Giu 13, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – MILANO, 13 GIU – Milano celebra la scienziata e
    astrofisica Margherita Hack a cento anni dalla sua nascita, il
    cui anniversario ricorre oggi, con una statua a lei dedicata che
    è stata inaugurata nei giardini di fronte all’Università Statale
    di Milano, in largo Richini. La statua, secondo i promotori, è
    la prima in Italia dedicata ad una donna di scienza su suolo
    pubblico.
        Il progetto è stato promosso da Fondazione Deloitte, in
    collaborazione con Casa degli Artisti e con il supporto del
    Comune di Milano. La scultura ‘Sguardo fisico’ è realizzata in
    bronzo ed è alta 270 centimetri, a realizzarla è stata l’artista
    bolognese Sissi, vincitrice del concorso di idee lanciato a
    luglio dello scorso anno a cui hanno aderito in tutto otto
    artiste italiane e internazionali. Le donne nella toponomastica
    cittadina di Milano sono ancora sotto rappresentate ma si stanno
    facendo dei passi avanti. “Questa è la prima statua di una donna
    su suolo pubblico a Milano – ha spiegato l’assessore alla
    Cultura del Comune, Tommaso Sacchi – e la prima in Italia
    dedicata ad una donna di scienza. Lasciamo oggi un segno
    indelebile della volontà di girare pagina su questo tema”.
        La scultura rappresenta la scienziata come se fosse nata da
    una delle galassie che studiava. Le mani, di colore oro, sono
    alzate verso il cielo così come lo sguardo. La scultura “vuole
    offrire un modello positivo per le future generazioni. Si tratta
    di un progetto in cui Fondazione Deloitte crede fermamente e che
    si inserisce in un percorso iniziato due anni fa con
    l’istituzione dell’Osservatorio sulle materie Stem – ha spiegato
    Guido Borsani, presidente di Fondazione Deloitte – , nato con
    l’obiettivo di stimolare ragazze e ragazzi a intraprendere
    percorsi di studio in ambito tecnico-scientifico”. Presente
    all’inaugurazione anche il rettore dell’Università Statale di
    Milano, Elio Franzini, che ha sottolineato come “l’impegno per
    una parità tra uomini e donne deve riguardare non solo gli studi
    ma il mondo del lavoro dove le carriere delle donne sono ancora
    inferiori a quelle dei loro colleghi maschi”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Covid: in Emilia-Romagna quasi 5mila casi e tre morti

    Covid: in Emilia-Romagna quasi 5mila casi e tre morti

    (ANSA) - BOLOGNA, 26 GIU - Continuano a crescere, in Emilia-Romagna, sia i contagi da Coronavirus, sia i ricoverati per patologie correlate. Si contano ancora tre morti, tutte donne, fra le quali una 56enne in provincia di Ferrara.    Nelle ultime 24...