A Napoli la prima Conferenza dei ministri del Mediterraneo

Giu 15, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – NAPOLI, 15 GIU – Palazzo Reale di Napoli è pronto
    per ospitare la prima Conferenza dei ministri della Cultura dei
    Paesi del Mediterraneo che partirà domani 16 giugno con la
    cerimonia d’apertura nel Cortile d’Onore, alla quale
    parteciperanno il ministro della Cultura Dario Franceschini e il
    ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
    Luigi di Maio.
        Tutti gli ambienti del Palazzo sono stati allestiti ad hoc per
    accogliere i 40 ministri e le loro delegazioni, così come il
    Teatro di San Carlo, che domani sera, con la sua orchestra,
    diretta dal Maestro Riccardo Frizza, farà ascoltare agli ospiti
    una selezione di opere del bel canto italiano, come “Vissi
    D’Arte” da Tosca di Giacomo Puccini, “Di Provenza Il Mar” da La
    Traviata di Giuseppe Verdi e “La Danza, Tarantella Napoletana”
    di Gioachino Rossini.
        È di Mario Cresci, invece, l’opera che fa da guida alla prima
    Conferenza dei ministri della Cultura del Mediterraneo.
        L’artista è una delle figure cardine nella storia della
    fotografia italiana, soprattutto per l’approccio critico,
    sperimentale e multidisciplinare della sua incessante ricerca
    visuale. All’interno del Palazzo Reale, è stata allestita la
    mostra “l’oro del tempo”, a cura di all’ICCD – Istituto Centrale
    per il Catalogo e la Documentazione del MiC, che espone le opere
    della residenza d’artista che proprio Mario Cresci ha tenuto
    all’ICCD. In occasione del summit, inoltre, la nave Palinuro
    della Marina Militare che ospita a bordo la mostra documentaria
    dal titolo “Storie di epidemie tra terra e mare nelle carte
    d’archivio”, sarà ormeggiata nel Golfo di Napoli, davanti a
    Palazzo Reale. Le delegazioni saranno accolte dalla Fanfara del
    10° Reggimento Carabinieri “Campania” Napoli. Lo scopo della
    Ministeriale è quello di sviluppare strategie e azioni congiunte
    per tutelare e valorizzare la cultura in quanto bene comune
    della regione Euro-mediterranea e di lanciare un “Processo di
    Napoli” per la collaborazione culturale nel Mediterraneo.
        Le sessioni dei lavori saranno tre: la prima sulla “Cultura, una
    risorsa per la pace e sicurezza”, la seconda sulla “Cultura,
    motore e fattore abilitante per lo sviluppo sostenibile e la
    transizione verde” e la terza sulla “Cultura, un mondo in
    transizione”. Il vertice ha l’obiettivo di elevare a priorità
    strategica la diplomazia culturale in una regione cruciale per
    gli equilibri globali, e di sviluppare azioni volte a tutelare e
    promuovere la cultura nella regione euromediterranea quale
    strumento di pace, di dialogo e di innovazione, attraverso
    l’iniziativa di Napoli per la collaborazione culturale nel
    Mediterraneo. Le conclusioni della due giorni saranno illustrate
    dal ministro Franceschini, durante la conferenza stampa finale
    che si terrà il 17 giugno, alle ore 16.30, nel Teatro di Corte
    di Palazzo Reale. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Ucraina: attacco missilistico su Kiev

    Ucraina: attacco missilistico su Kiev

    (ANSA) - ROMA, 26 GIU - Alcune esplosioni sono state sentite all'alba a Kiev. Lo riferisce il Kiev Independent, che parla di tre deflagrazioni. Secondo quanto riportato sui social le esplosioni sarebbero state più numerose, almeno quattro, e sono state causate da...