‘A piedi nudi sulla terra’ diventa audiolibro con Elio Germano

Mag 5, 2022

  • Condividi l'articolo

    Elio Germano debutta nel mondo degli audiolibri con la lettura di ‘A piedi nudi sulla terra’ di Folco Terzani che sarà disponibile per Emons dal 19 maggio in digitale sull’app Emons Audiolibri e su tutti i maggiori portali (versione integrale download euro euro 9,90). L’audiolibro sarà presentato al Salone del Libro di Torino il 21 maggio, alle 19.30 in sala Rossa. L’incontro tra Folco Terzani e Baba Cesare ha dato vita a ‘A piedi nudi sulla terra’, un libro unico che è un romanzo di avventure, un viaggio spirituale, un’inchiesta su un mondo svelato nel suo fascino controverso, un dialogo sul senso ultimo della vita. Dopo essersi ribellato a un’esistenza ordinaria e a ogni ruolo sociale prescritto, Baba Cesare si è avvicinato al mondo dei sadhu indiani che non vogliono possedere niente, tengono acceso il fuoco e si dedicano all’esecuzione dei riti che scandiscono la giornata in accordo con i ritmi della natura.
        Prima di costruire tra le antiche rovine di Hampi il suo ashram, oggi meta di pellegrinaggi e centro di devozione, Baba Cesare ha vissuto all’insegna dell’eccesso: giovane immerso nella controcultura hippie, pittore alternativo a Torino, moderno bohémien nel paradiso psichedelico di Goa, uomo sensibile alle lusinghe femminili. Ha oscillato vertiginosamente tra profano e sacro, con il coraggio e la fame di conoscenza di chi si butta a capofitto nelle esperienze. Di Folco Terzani, scrittore e documentarista, è recentemente uscita per Tea anche ‘Fine/Inizio’, l’edizione essenziale di ‘La fine è il mio inizio’ il libro in cui Folco ha raccolto le ultime conversazioni con il padre Tiziano Terzani, morto a Orsigna, sull’Appennino toscano, nel 2004. “‘Vorrei che il mio messaggio fosse un inno alla diversità, alla possibilità di essere quello che vuoi. Capito? È possibile, è fattibile per tutti’. ‘Cosa è fattibile?’. ‘Fare una vita. Una vera vita, una vita in cui sei tu. Una vita in cui ti riconosci” dice Tiziano Terzani al figlio. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte