• Accusato di violenza sessuale e rapina a ragazza, arrestato

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – RAVENNA, 12 GEN – Un uomo di 30 anni di Lugo
    (Ravenna) è stato arrestato nella notte tra lunedì e martedì dai
    carabinieri con l’accusa di avere cercato di violentare alla
    stazione degli autobus una 25enne residente a Imola (Bologna) e
    di averla rapinata del cellulare per impedirle di chiedere
    aiuto.
        I militari – come riportato dalla stampa locale – hanno
    raggiunto il giovane dopo un iniziale tentativo di fuga e gli
    hanno trovato il telefonino appena sottratto. La ragazza, in
    denuncia, ha riferito in buona sostanza di essere stata
    avvicinata alle spalle mentre si trovava su una panchina: il suo
    aggressore l’avrebbe quindi tirata per i capelli facendola
    finire a terra e tentando una violenza.
        La ragazza – prosegue l’accusa – è però riuscita a urlare e a
    scappare. Poco dopo è stata soccorsa da una automobilista, la
    quale ha infine chiamato l’Arma. In mattinata il giovane,
    assistito dall’avvocato Alessandra Venturi e con precedenti di
    polizia, dal carcere di Ravenna in videoconferenza davanti al
    Gip Janos Barlotti, ha negato di avere aggredito o toccato la
    25enne sostenendo solo di averle rubato il cellulare dopo
    averglielo visto in mano mentre si trovava in giro con amici. A
    riprova della sua versione, ha invocato la visione dei filmati
    delle telecamere di sicurezza dell’autostazione. Il Pm di turno
    Marilù Gattelli ha chiesto per lui la custodia cautelare in
    carcere; la difesa, i domiciliari. Il giudice si è riservato la
    decisione. Nel frattempo il 30enne resta in carcere con le
    accuse di violenza sessuale e rapina. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte