• Ad Asti polizia sventa tentativo di incendio a casa ex

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – TORINO, 20 SET – La polizia di Asti ha arrestato un
    pregiudicato che perseguitava la giovane ex fidanzata. Il
    comportamento violento dell’uomo proseguiva già da qualche tempo
    anche se la vittima, che per paura era stata costretta ad
    allontanarsi dalla sua abitazione, non aveva mai denunciato
    nulla. Nei giorni scorsi, l’uomo è arrivato al punto di
    minacciare al telefono l’ex compagna che sarebbe andato
    nell’appartamento dei genitori ed appiccare un incendio. La
    donna, compresa la gravità della situazione, ha avvertito
    tramite il numero di emergenza la sala operativa della Questura.
        Mentre i poliziotti raccoglievano dai genitori le prime
    allarmanti informazioni, è arrivato sotto casa l’uomo a bordo
    della sua autovettura. Riconosciuto dal padre, lo staker è stato
    subito fermato e trovato in possesso di una mazza di legno di
    circa 40 cm, una tanica piena di benzina ed un accendino; tutto
    il materiale è stato sequestrato.
        Viste le condotte persecutorie e gli altri reati, l’uomo è
    stato tratto in arresto in flagranza di reato e, su disposizione
    della Procura della Repubblica di Asti, portato in carcere a
    disposizione dell’autorità giudiziaria. L’arresto è stato
    successivamente convalidato dal gip che, su richiesta del
    pubblico ministero, ha applicato nei confronti dell’uomo la
    misura cautelare della custodia in carcere. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte