Aia: novità corso addetti arbitro per società

Giu 22, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – FIRENZE, 22 GIU – “Il Var è qualcosa di nuovo che ha
    portato sicuramente grandi benefici come una diminuzione degli
    errori fondamentali. Quest’anno ci sarà un’implementazione dei
    var professionisti, un’attenzione maggiore, ma siamo soddisfatti
    dell’operato della commissione guidata da Gianluca Rocchi”. Così
    il vicepresidente dell’Aia, Duccio Baglioni, al seminario Ast,
    Ussi e Aia su ‘Arbitrare al tempo del Var’, durante il quale ha
    anche annunciato una “novità importante: abbiamo indetto un
    corso di addetti all’arbitro che riguarda le società di serie A
    e B. Dalla prossima stagione pensiamo di comunicare attraverso
    questa figura importante formata all’interno del nostro gruppo
    anche tutti i possibili errori che si sono verificati nella
    giornata calcistica”.
        Secondo Baglioni avere nei club una persona che si interfacci
    con il mondo arbitrale “ha un’utilità molto importante, tanto è
    vero che è stata imposta quasi obbligatoriamente da parte della
    federazione e delle leghe. Non c’è l’obbligatorietà in questo
    momento – ha spiegato – la figura dell’addetto all’arbitro è
    inserita all’interno delle note ufficiali di gara, noi abbiamo
    fatto un passo in più. Abbiamo fatto un corso per qualificarli,
    a breve inizierà il secondo corso in modo da potere
    interfacciarsi con queste figure di addetto all’arbitro”.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Uccisa suora italiana ad Haiti

    Uccisa suora italiana ad Haiti

    (ANSA) - ROMA, 26 GIU - Luisa Dell'Orto, suora lecchese di 65 anni, è stata uccisa ad Haiti, probabilmente a scopo di rapina, nella capitale Port au Prince dove operava. Suor Luisa era nell'isola da 20 anni. Ne dà notizia l'arcidiocesi di Milano.Secondo quanto...

    Pugilato: Signani perde il titolo europeo dei Medi, ma farà ricorso

    Pugilato: Signani perde il titolo europeo dei Medi, ma farà ricorso

    E' finita male, almeno per ora, l'avventura in Francia, sul ring del 'Centre Omnisport' di Massy, del campione europeo dei pesi medi Matteo Signani. Il 43enne 'Giaguaro' romagnolo, che nella vita oltre a praticare la boxe fa la guardia costiera, ha perso contro lo...