Al via il Giro di Sicilia, con Nibali, Froome e Valverde

Set 27, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – PALERMO, 27 SET – Scatta domani con la prima tappa,
    la Avola-Licata di 179 chilometri, il Giro di Sicilia di
    ciclismo. La corsa, che si svilupperà su quattro frazioni e si
    concluderà venerdì prossimo a Mascali, inaugura di fatto la
    stagione autunnale del calendario italiano. Tanti i nomi di
    primo piano tra le venti squadre al via. A guidare la vecchia
    guardia del ciclismo ci saranno Vincenzo Nibali, vincitore di
    due edizioni del Giro d’Italia, un Tour de France e una Vuelta,
    il britannico Chris Froome, che ha conquistato quattro Tour, due
    Vuelta e un Giro, lo spagnolo Alejandro Valverde, campione del
    mondo su strada 2018, il francese Romain Bardet e lo
    statunitense Joe Dombrowski.
        A sfidarli saranno le nuove generazioni, rappresentate da
    Lorenzo Fortunato, Simone Velasco e dal danese Mattias Skjelmose
    Jensen. Annunciata dagli organizzatori – Rcs Sport, in
    collaborazione con la Regione Siciliana – anche la presenza del
    vice campione europeo e campione mondiale under 23 Filippo
    Baroncini che però è dato fra i partenti anche della Ruota d’Oro
    in Toscana, occasione in cui dovrebbe sfoggiare per la prima
    volta la nuova maglia iridata.
        Dopo la tappa inaugurale di domani, mercoledì sarà la volta
    della Selinunte-Mondello da 173 chilometri, quindi la Termini
    Imerese-Caronia da 180 chilometri per chiudere con la Sant’Agata
    di Militello-Mascali di 180 chilometri. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Un doodle di Google per Kano Jigoro, papà del judo

    Un doodle interettivo di Google per Kano Jigoro, il papà del judo, che nasceva a Mikage il 28 ottobre 1860. Sportivo e insegnante di educazione fisica è considerato il fondatore del judo ed è stato il primo componente asiatico ad entrare nel Cio nel 1909. Amante...

    Stellantis: -27% consegne trimestre, ricavi in calo del 14%

    Il gruppo Stellantis ha effettuato, nel terzo trimestre, un milione e 131 mila consegne, in calo del 27% rispetto allo stesso periodo 2020 (pro-forma) con la perdita di circa 600 mila unità, pari a circa il 30% della produzione pianificata del terzo trimestre 2021,...