Al via l’operazione ‘Pasqua solidale’. Da Coldiretti Rimini cibo solidale alle famiglie in difficoltà economica: ieri le prime consegne a San Leo

 

Ha preso avvio anche nel Riminese “A sostegno di chi ha più bisogno”, la più grande operazione di solidarietà agroalimentare promossa a livello nazionale da Coldiretti, Campagna Amica e Filiera Italia con l’obiettivo di aiutare le famiglie in difficoltà economica mediante la donazione di prodotti di qualità Made in Italy. Con la pandemia, infatti, aumentano purtroppo le fasce di popolazione colpite dalla crisi e Coldiretti, con questa iniziativa che gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, lancia un segnale di vicinanza a chi soffre.?In provincia la campagna solidale è scattata ieri, mercoledì 31 marzo, da San Leo con i pacchi alimentari, contenenti ciascuno 50 kg di cibo, recapitati ad alcune famiglie messe ancora più in ginocchio dall’emergenza Covid e residenti nel territorio comunale. Nella settimana delle festività pasquali, dunque, queste famiglie avranno la possibilità di mettere in tavola i migliori prodotti agroalimentari del Made in Italy: pasta e riso, Parmigiano Reggiano e Grana Padano, biscotti, salsa di pomodoro, dolci e colombe pasquali, ma anche carne, latte, panna, zucchero, olio extra vergine di oliva, legumi e formaggi. La consegna è avvenuta alla presenza del Sindaco Leonardo Bindi che ha ringraziato Coldiretti per la donazione. “Il nostro Comune è sempre vicino alle persone in difficoltà e, in questi giorni, tramite la Caritas i pacchi saranno distribuiti alle famiglie. Un piccolo contributo di solidarietà, ma particolarmente importante in questo periodo così difficile” ha commentato il Sindaco Bindi. “In questo momento delicato – ha commentato il Presidente di Coldiretti Rimini Guido Cardelli Masini Palazzi – rinnoviamo il nostro impegno nei confronti di chi ha più bisogno augurando una Pasqua un poco più serena a queste famiglie, ma cercando di diffondere al contempo anche un messaggio caro a Coldiretti, ossia la necessità di valorizzare la filiera agroalimentare italiana e tutti quei prodotti made in Italy di qualità che possono costituire una chiave strategica per il rilancio dell’economia della nostra provincia e del nostro paese”. “Le consegne – hanno poi aggiunto Anacleto Malara e Giorgio Ricci, rispettivamente Direttore e Vicedirettore di Coldiretti Rimini – proseguiranno in questi giorni su tutto il territorio provinciale con l’auspicio che questa esperienza diventi un impegno strutturale in grado di aggiungere valore etico alla spesa quotidiana dei consumatori di tutto il Riminese”.