ANCHE IL MARCHIO RIMINESE “OLE’” SFILA SULLA PASSERELLA DI “HOAS” 2021

Nov 15, 2021

  • Condividi l'articolo

     

     

    La nuova capsule del marchio romagnolo protagonista dal 25 al 28 novembre al Lingotto di Torino davanti a Ronn Moss, Elisabetta Gregoraci, Manuela Arcuri e le Donatella. L’Ad Max Passante: “La moda giovane? Dopo il lockdown parla un’altra lingua…”

    Sfilerà anche il brand riminese Olé Artist sulle passerelle di “Hoas 2021”, la grande rassegna dedicata alla moda in programma dal 25 al 28 novembre al Lingotto di Torino.

    Dopo le incertezze legate alla pandemia, finalmente un grande evento dedicato all’abbigliamento con un occhio al green, alle energie rinnovabili e anche alla solidarietà.
    Su 9mila metri quadrati di area espositiva – al fianco di brand del calibro di Gai Mattiolo, Alviero Martini, Romeo Gigli ed Anton Giulio Grande – ci sarà come detto anche Olé Milano, che sfilerà giovedì 25 novembre (ore 22) portando in passerella la sua nuova capsule: “Sono i giovani il nostro target di riferimento – spiega l’Ad di Olé Max Passante – e a loro abbiamo dedicato la collezione che presenteremo a ‘HOAS’ Torino 2021. Dopo la clausura del lockdown, la moda giovane è cambiata e oggi gli abiti più ricercati hanno lasciato spazio ad outfit più basici ed essenziali. Per questo, con la riapertura delle passerelle, i nostri stilisti hanno creato una linea di capi composti prevalentemente da felpe-glam e tute fashion. Il mood ha linee e tonalità marcate, quasi aggressive. I capi, tutti rigorosamente ‘made in Italy’, sono mantecati da sfumature urban e ‘ready to wear’ per giovani di personalità che amano indossare le contaminazioni di un brand che parte dal casual, deraglia nell’etnico fino a sconfinare nel glammer e nel jungle”.

    Tanti ospiti nel Salotto delle Celebrità nella kermesse del Lingotto: da Ronn Moss a Elisabetta Gregoraci, da Manuela Arcuri a Anna Safroncik e le Donatella.
    In calendario sfilate di grandi firme, incontri con blogger e influencer, masterclass, fashion lab e meeting con i buyer in un allestimento di circa 9.000 mq.

    Con questi numeri, Torino si prepara dunque ad ospitare la seconda edizione di “HOAS – History of a Style”, evento organizzato da Hoas Group, con il patrocinio della Città di Torino, della Regione Piemonte e di Assomoda con la direzione artistica affidata a Bros Group Italia.
    Quattro giornate al Lingotto dal 25 al 28 novembre in cui sarà protagonista la moda amica del pianeta, e durante i quali, anche attraverso eventi collaterali, si punterà il riflettore sulle politiche a sostegno delle energie rinnovabili e dell’eco sostenibilità.
    Ogni sera dalle 22 un fashion show esclusivo a inviti con sfilate di big brand italiani. Si parte, come detto, giovedì 25 con Romeo Gigli, ALV by Alviero Martini, Otto&Mezzo Cashmere e Olè Milano.

    Venerdì 26 sarà il turno in passerella di Anton Giulio Grande e per la prima volta l’Esercito Italiano che presenta il suo brand. Petrelli Uomo, Dimitar Dradi e Bruna Couture saranno protagonisti sabato 27. Ultimo appuntamento domenica 28 con Gai Mattiolo, Giuseppe Fata e Atelier Beaumont. La regia delle sfilate sarà curata da Gianluigi Resta.

    Porte aperte al pubblico dalle 10 alle 19 con ingresso gratuito. In programma dalle ore 15 sfilate di fashion designer emergenti e tanti nuovi brand come Saverio Maggio, Antonella Bravi, Italiana 2020, Scuola Burgo, Talita Beachwear, MFGA Marta Paletto, Vitor Zerbinato, Poser, Regina Guasco, Vesto Pazzo e Reja Silva.

    Numerosi i testimonial di Hoas 2021 come il divo americano Ronn Moss, l’amatissimo Ridge della soap “Beautiful”, la showgirl Elisabetta Gregoraci, le attrici Manuela Arcuri, Anna Safroncik, Mayra Pietrocola, Devin Devasquez, Guenda Goria, gli attori Alessandro Tersigni e Andrea Montovoli, il duo Le Donatella, le influencer Dasha Kina, Elena Morali, Sara Croce, Fabrizia Santarelli, le Sister Cash, i modelli Stefano Sala, Andrea Melchiorre e Gennaro Lillo, e tanti altri.

  • Scherma: a Bologna la rivincita della finale di Tokyo

    Scherma: a Bologna la rivincita della finale di Tokyo

    (ANSA) - BOLOGNA, 04 DIC - Al Paladozza di Bologna andrà in scena la rivincita della finale di Tokyo: lo sciabolatore della Virtus Bologna Luigi Samele sfiderà lunedì, alle 18,30, l'ungherese Áron Szilágyi, vincitore della medaglia d'oro ai Giochi. A organizzare...

    Messi, ‘non mi importa se sono il migliore o meno’

    Messi, ‘non mi importa se sono il migliore o meno’

    (ANSA) - ROMA, 04 DIC - "Non mi importa se sono il migliore o meno. Essere considerato tra i più grandi della storia è più che sufficiente". Dopo la conquista del suo settimo Pallone d'oro Lionel Messi si racconta su France Football, affrontando anche il tema della...