“Andiamo avanti noi”, i maestri del disegno per Emergency

Giu 15, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 15 GIU – I maestri del disegno insieme per
    continuare il lavoro avviato da Gino Strada con Emergency. Da
    Milo Manara a Zerocalcare e Giacomo Bevilacqua,?da Makkox a
    Irene Rinaldi, Alberto Casagrande, Anna Formilan, Gud, Laika,
    Fabio Magnasciutti, Chiara Rapaccini, Riccardo Mannelli con
    altri campioni del fumetto d’autore, illustratori e street
    artist hanno messo a disposizione della Ong opere originali e
    inedite per la mostra dal titolo ”Andiamo avanti noi”, un
    passaggio di testimone esplicito dell’ impegno a schierarsi con
    i medici e gli operatori sanitari in azione nei teatri di guerra
    e nelle zone più povere del mondo. Al Museo di Roma di Palazzo
    Braschi dal 16 giugno al 4 settembre trenta tavole ‘raccontano’ come ogni artista traduca con il segno, l’
    immaginazione e la creatività il proprio ”Grazie Gino,
    continuiamo noi” nella scia della difesa dei diritti e della
    pace tracciata dal padre di Emergency. La mostra, a ingresso
    gratuito, è ideata e realizzata dalla onlus grazie all’ apporto
    dell’ Istituto Europeo di Design (Ied), con Roma Culture e
    Zètema. Sarà esposto anche il ritratto di Gino Strada realizzato
    e donato da Milo Manar. In occasione della inaugurazione, alla
    quale parteciperanno molti degli artisti coinvolti, tre studenti
    di illustrazione dello Ied di Roma realizzeranno per il pubblico
    un’opera sul tema “Andiamo avanti noi” con un live painting.
        Nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e
    di alto livello alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e
    della povertà, Emergency ha curato fino a oggi oltre 11 milioni
    di persone, una ogni minuto. ”Il nostro lavoro – hanno
    spiegato i promotori – è possibile grazie al contributo di
    privati cittadini, aziende, fondazioni, enti internazionali e
    alcuni dei governi dei Paesi dove operiamo , che hanno deciso di
    sostenere il nostro intervento”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Covid: in Emilia-Romagna quasi 5mila casi e tre morti

    Covid: in Emilia-Romagna quasi 5mila casi e tre morti

    (ANSA) - BOLOGNA, 26 GIU - Continuano a crescere, in Emilia-Romagna, sia i contagi da Coronavirus, sia i ricoverati per patologie correlate. Si contano ancora tre morti, tutte donne, fra le quali una 56enne in provincia di Ferrara.    Nelle ultime 24...