• Antonio Ricci, Striscia torna dopo il voto, evitata par condicio

    Condividi l'articolo

    Il debutto di Luca Argentero, accanto ad Alessandro Siani (“con lui faremo la versione di 50 sfumature di Striscia”, ha scherzato l’attore napoletano), due nuove veline, qualche inviato all’esordio.
        Torna ‘Striscia la notizia’ e la sua mission la ribadisce il suo creatore Antonio Ricci: un telegiornale-varietà contro l’ipocrisia di chi pensa di cavarsela con ‘un ci sta, ci sta giustificando ogni sconcezza’. “Invece noi vogliamo essere dei paletti del chi non ci sta – ha detto – o come dice Vasco Rossi ‘c’è chi dice no’ e in questo è la mission di Striscia”. ‘Non ci sta’ è anche la nuova sigla cantata dal Gabibbo.
        L’edizione numero 35, sottotitolo ‘La voce dell’intransigenza’, presentata oggi nello studio 14 di Mediaset a Cologno Monzese, arriva su Canale 5 il 27 settembre, di martedì, ore 20,35. Una scelta decisa tempo fa per evitare la partita di calcio dell’Italia per la fase a gironi di Uefa Nations League, e che invece dribbla pure la serata post elettorale consentendo di andare in onda ad esiti conosciuti.
        “Previsioni sul voto non ne faccio, perché non ho la sfera di cristallo, ma di sicuro è una grande fortuna cominciare così in maniera favolosa – ha ammesso Ricci – Quando è caduto il governo ho gufato talmente tanto… abbiamo evitato la par condicio, lunedì Bruno Vespa farà i suoi commentini e partiamo martedì con un ricco buffet di quel che può capitare”.
        L’esordio di Luca Argentero è riuscito ad oscurare perfino le due nuove veline, Anastasia Ronca e Cosmary Fasanelli. “Figure comunque imprescindibili da Striscia, danno il senso della varietà e della leggerezza – ha replicato Ricci alla domanda se hanno ancora un senso – E comunque finché se ne parla, vuol dire che il senso ce l’hanno”. Argentero ha ammesso di essere un po’ emozionato, perché ‘ho sentito tutto il peso di cosa significa raccontare il paese’. “Ricci me lo ha chiesto con tali lusinghe che non potevo dire di no, poi perché questo è l’ambiente più familiare che mi è capitato di vedere in tanti anni – ha raccontato – Non ho mai frequentato tantissimo la tv, ma qui ho trovato perfino il camerino arredato per farmi piacere, personalizzato, come se fosse il mio da 10 anni”.
        “Che conduttore sarò?, secondo a me a Striscia non si può essere diversi da se stessi – ha aggiunto il protagonista di ‘Doc – Nelle tue mani’ – E’ molto complesso recitare un personaggio quasi fronte alle telecamere, anche se ho realizzato nelle prove che Striscia ha comunque un linguaggio a cui tu ti devi adeguare, non puoi fare adeguare il linguaggio di Striscia a come sei fatto tu e mi sto divertendo a capirlo”. “Non sarà facile in questo momento, ma tenteremo di far ridere, soprattutto di far riflettere – ha aggiunto Siani – Già la prima puntata sarà una bomba”.
        Argentero e Siani presenteranno insieme il tg satirico finod al primo ottobre. Quindi Argentero sarà sostituto da Vanessa Incontrada fino al 22 ottobre. Dal 24 ottobre al 10 dicembre subentrerà la coppia Roberto Lipari e Sergio Friscia (che torna anche dal 13 febbraio all’11 marzo); dal 12 dicembre all’11 febbraio Ezio Greggio e Enzo Iacchetti; dal 13 marzo all’1 aprile Gerry Scotti e Francesca Manzini che dal 3 aprile, fino alla chiusura del 10 giugno, sarà sostituita da Michelle Hunziker. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte