Argentina: tensioni a sgombero contro mapuche in Patagonia

(ANSA) – BUENOS AIRES, 16 DIC – Momenti di tensione si sono
registrati oggi in un’operazione della Polizia Federale e della
Gendarmeria dell’Argentina in una proprietà di Villa Mascardi,
nella provincia di Río Negro (Patagonia), occupata da un gruppo
di indigeni mapuche.
    Si sono udite detonazioni e si è visto fumo nero nel luogo
dove è stata portata avanti, secondo la stampa locale, una “ispezione ordinata dal giudice”, contrastata dai rappresentanti
degli indigeni. All’operazione hanno partecipato circa 100
persone, con 20 mezzi tra cui furgoni con idranti.
    Ieri, un tribunale del Rio Negro ha confermato l’ordine di
sgomberare la proprietà, che appartiene al vescovado di San
Isidro (periferia nord di Buenos Aires) ed è vicina a due
territori di parchi nazionali occupati dai mapuche nel 2017,
dove dovrebbe operare la Scuola dei guardaboschi.
    Per bloccare l’operazione, alcuni indigeni mapuche hanno
occupato la Strada nazionale 40 e dato fuoco ad alcuni
pneumatici. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte