• Azzurri: Miretti e Fagioli, ‘ci godiamo il momento’

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 14 NOV – ”Ho capito di essere stato convocato
    in Nazionale quando ho letto il mio nome e mi sono arrivati
    diversi messaggi. E’ davvero una bella soddisfazione”. Fabio
    Miretti ha raccontato le sue prime emozioni ai canali ufficiali
    dell’Italia. ”Quando giochi nell’Italia Under 20 e 21 inizi a
    sperare di giocare nella Nazionale maggiore. Un giocatore
    azzurro a cui vorrei assomigliare? Claudio Marchisio, per il
    percorso che ha fatto, fra l’altro – ha spiegato il giovane
    centrocampista della Juventus in ritiro da ieri a Coverciano –
    mi ha premiato qualche giorno fa al Golden Boy, è stato un
    onore, lui è un punto di riferimento per i giovani”.
        Altro debuttante alla corte di Roberto Mancini è Nicolò
    Fagioli, classe 2001, un altro dei gioielli che stanno brillando
    in bianconero: ”Oggi abbiamo conosciuto i compagni, è stato
    tutto emozionante, divertente e adesso, felici, ci godiamo il
    momento – ha dichiarato il centrocampista parlando anche ai
    canali dell’Italia -. Come ho saputo della chiamata? Ero a casa,
    non me lo aspettavo e neppure me ne ero accorto perché stavo
    dormendo. Non sapevo a che ora uscissero le convocazioni, poi
    hanno iniziato ad arrivare tanti messaggi e mi sono…
        svegliato”. Per Miretti l’esempio è De Bruyne, per Fagioli sono
    Del Piero e Modric. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte