• Baldini, a Perugia per inseguire sogni ed emozioni

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – PERUGIA, 21 SET – Non guarda ai soldi, quanto
    all’anima “che è più importante dei muscoli”, e insegue “sogni
    ed emozioni”, Silvio Baldini, nuovo allenatore del Perugia
    chiamato a sostituire Fabrizio Castori. Si è descritto così
    nella prima conferenza allo stadio “Curi”.
        Per l’ex tecnico del Palermo, che si è definito “una persona
    normale innamorata della vita” la matematica “è componente
    fondamentale della stessa vita e del calcio”. “Chiaro – ha
    spiegato – che ai tifosi non interessa Pitagora, ma se vuoi
    essere un protagonista serio, non puoi non tenere conto di
    queste cose”.
        L’allenatore ha parlato con a fianco il presidente
    Massimiliano Santopadre, il quale ha spiegato di averlo voluto “in primis perché avevamo bisogno di entusiasmo”.
        Baldini si è quindi soffermato sulle motivazioni che l’hanno
    portato a sposare il progetto biancorosso. “Ho subito accettato
    – ha detto – pur prendendo un ingaggio che è la metà di Palermo.
        La cosa più bella è stato il sogno del presidente di portare il
    Perugia in serie A. Non vuol dire che l’ho promesso, ma che farò
    di tutto per vincere e realizzarlo”.
        Proprio lo spirito della dirigenza biancorossa ha convinto
    Baldini. “Sono bastati 10 secondi per accordarsi – ha
    sottolineato -, a me non interessano i soldi ma vivere emozioni,
    e ho sempre voglia di lottare. Questo voglio trasmettere ai
    giocatori”.
        Alla squadra “che è forte” Baldini chiederà di portare in
    campo anche le loro emozioni”. “Io vivo di queste – ha concluso
    -, non voglio alzare cento chili ma voglio che il mio cuore
    batta per qualcosa che amo”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte