Bellaria Igea Marina, Riccione e Coriano preoccupati per gli aumenti

 

Ci chiediamo, secondo il Presidente della Provincia di Rimini l’incremento che peserà sulle casse comunali da cosa è causato?

Ad esempio per Bellaria per il 2021 sarà pari al 40,32%, già al netto del contributo provinciale (altrimenti sarebbe stato un aumento addirittura del 57,52).

Se considerassimo anche il contributo regionale di 500.000€ che è venuto meno in ogni caso il costo del comune aumenterebbe almeno del 25%.

Speriamo che il Presidente Santi non intenda un 5% in più dell’attuale aumento perché se alziamo l’asticella e facciamo slittare il momento di partenza, cambiano notevolmente i pesi.

Purtroppo per Santi i numeri sono numeri, potranno avere interpretazioni differenti, anche politiche se contestualizzate diversamente, ma restano pur sempre numeri.

Proprio per questo oggi in Assemblea di AMR il comune di Bellaria Igea Marina, Coriano e Riccione hanno votato contro il bilancio previsionale, non perché si vuole venire meno ad un principio di sussidiarietà ma perché un incremento dei costi così forte non è giustificabile e soprattutto non dipende dal solo venir meno del contributo regionale.

In particolare i comuni di Bellaria Igea Marina, Coriano e Riccione hanno chiesto di poter intercedere con la Regione al fine di mantenere vivo il contributo regionale almeno fino a quando il TRC non sarà completamente a regime.

In effetti i 100.000,00 € messi in campo dalla Provincia non sono infatti sufficienti per alleggerire il carico dell’incremento dei costi e, come sottolineato dal Sindaco Spinelli, neppure oggetto di discussione condivisa con gli organi preposti.

Come evidenziato sempre questa mattina in assemblea la priorità dovrà essere quella dell’esperimento della gara per l’affidamento del servizio che garantirà una maggior efficienza ed economicità dello stesso.

Riccione, Bellaria Igea Marina e Coriano concordano su questa valutazione tralasciando poi altri aspetti più specifici dei singoli territori.

 

I SINDACI DI BELLARIA IGEA MARINA, RICCIONE E CORIANO