BELLARIA. ORDINANZA BALNEARE 2021: TUTTI I DETTAGLI

Mag 6, 2021

  • Condividi l'articolo

    ATTENZIONE VERSO LE AREE PIU’ EROSE, DELIVERY E SERVIZIO COLAZIONI, VALORIZZAZIONE DELLA ZONA COLONIE E POLITICHE PLASTIC FREE: ECCO L’ORDINANZA BALNEARE

    Sarà in pubblicazione – ed immediatamente esecutiva – nella giornata di oggi l’ordinanza che disciplina la stagione balneare 2021: con la quale l’Amministrazione Comunale recepisce e declina sul territorio di Bellaria Igea Marina secondo i margini di discrezionalità contemplati, quanto contenuto nell’ultima ordinanza balneare emanata dalla Regione Emilia Romagna.
    Ordinanza i cui contenuti, dopo il percorso di confronto avvenuto nelle scorse settimane, sono stai in ultima istanza illustrati e condivisi nella tarda mattinata di oggi con i rappresentanti degli operatori e delle associazioni di categoria. “Rappresentanze alle quali va riconosciuto il grande spirito collaborativo dimostrato sin dai primi incontri sul tema: d’altra parte, anche nel 2020 l’approccio positivo e volenteroso dei singoli operatori risultò fondamentale per l’avvio della nostra stagione turistica”, le parole dell’Assessore al Demanio Adele Ceccarelli.
    Come lo scorso anno, chiara la linea guida che ha ispirato la stesura del documento: “Rendere sempre più aperte le nostre spiagge nel rispetto delle misure di sicurezza, dando un segnale di fiducia e traducendo la volontà, anche politica, di lasciarci presto del tutto alle spalle l’emergenza sanitaria.” Nello specifico, “ci siamo anzitutto avvalsi della facoltà prevista per le porzioni di arenile maggiormente soggette all’erosione, portandone la superficie minima richiesta sotto ogni ombrellone da 12 mq a 10,5 mq.” Si tratta, in particolare, dei primissimi bagni come numerazione in zona Cagnona e alcuni tratti di spiaggia compresi tra il molo di ponente e Igea Centro.
    Non solo. “I chioschi potranno aprire a partire dalle 6.30, con obbligo di farlo non oltre le 7.30, affinchè un’esperienza suggestiva qual è la colazione in riva al mare rappresenti un servizio presente in ogni zona dell’arenile”, continua l’Assessore. Apertura che in orario serale sarà consentita fino all’1.00, al netto dei provvedimenti sovra comunali, primo tra tutti quello che riguarda il coprifuoco: “con l’auspicio che la salvaguardia della sicurezza possa coesistere con le esigenze tipiche di chi vive di turismo balneare estivo.”
    Confermata anche la possibilità di svolgere il servizio di delivery su ordinazione, assaporando le specialità locali in riva al mare magari per l’aperitivo o all’ora del tramonto: per farlo, l’utilizzo delle attrezzature sarà consentito fino alle 20.30, con gli arenili accessibili invece fino all’1.00. “Un servizio che abbiamo convintamente confermato, visto il grande apprezzamento dimostrato dai nostri turisti lo scorso anno”, sottolinea Adele Ceccarelli. “Servizio a cui si collega una novità assoluta per il nostro territorio, che intende promuovere e valorizzare l’esperienza di spiaggia nella zona colonie. Qui – in particolare nell’area marittima compresa tra via Cardano e via Murri – dove non vi sia già un chiosco bar sarà possibile l’installazione all’interno della concessione di una postazione o di un food truck per il servizio di somministrazione alimenti e bevande.”
    Infine, ma non meno importante, il tema del rispetto per l’ambiente, con Bellaria Igea Marina che conferma spiagge completamente plastic free. “Restano in vigore quelle norme già adottate dallo scorso anno a Bellaria Igea Marina, più stringenti rispetto alla pur apprezzabile ordinanza regionale.” Di fatto, nella città di Panzini è precluso del tutto l’accesso a spiaggia della plastica, “con divieto esteso a commercianti, privati, associazioni, organizzatori di eventi e feste.”