Berlusconi: ‘Accogliamo appello Colle a collaborazione’. Salvini incontra presidente Confindustria Bonomi

Opposizioni al lavoro in vista dell’approdo della manovra in Parlamento. Forza Italia ribadisce le proprie aperture. “Sentiamo il dovere morale di mettere da parte le polemiche e le recriminazioni, anche se giustificate. Forza Italia è stata l’opposizione di questo governo e intende rimanere un partito di opposizione”. Lo ha detto Silvio Berlusconi in collegamento con una conferenza stampa di Forza Italia sulle proposte azzurre per la Manovra. “Siamo consapevoli che l’Italia ha bisogno delle sue energie migliori, non solo della politica. Accogliamo appieno gli appelli alla collaborazione istituzionale del presidente della Repubblica, ci siamo resi disponibili a lavorare, senza confusione di ruoli, per far uscire il Paese dall’emergenza sanitaria ed economica”. 

“Non ci impicchiamo ai relatori, che è una tecnicalità. Ci interessano i contenuti. Non daremo tregua alla maggioranza, chiederemo con forza che almeno alcune delle nostre proposte abbiano un accoglimento, per dare un sollievo agli italiani”. Lo ha detto la capogruppo di Forza Italia alla Camera, Maria Stella Gelmini, in conferenza stampa sulla manovra. “Siamo pronti a votare uno scostamento di bilancio – ha aggiunto – se servirà non a disperdere denaro in mille rivoli, ma per dare un sostegno chiaro ai lavoratori autonomi, che possano avere ristori su parametri chiari, calcolati in termini di costi fissi e perdita di fatturato”.

Intanto questa mattina quasi due ore di incontro tra Matteo Salvini e il presidente di Confindustria Carlo Bonomi. Lo rendono noto fonti della Lega.

L’incontro in viale dell’Astronomia a Roma. Salvini – proseguono le fonti della Lega – ha ascoltato con attenzione l’analisi e le proposte del Presidente Carlo Bonomi e del Direttore Generale Francesca Mariotti e ha illustrato le idee della Lega. Sul tavolo, la situazione economica, la manovra, le prospettive del Paese, i temi dell’occupazione e della produzione. Salvini ha ribadito i timori perché nelle scelte del governo “manca la centralità del tema del lavoro”.

Tra i vari argomenti, Salvini ha parlato di taglio dell’Iva e dell’Irap, di sostegno alle imprese, di investimenti su scuola, formazione, ricerca e tecnologia. “Gli altri paesi europei corrono e non possiamo permetterci di perdere tempo” sostiene il leader della Lega, che lancia “un tavolo di confronto permanente con tutte le associazioni di categoria”. Salvini – concludono le fonti della Lega – intende incontrare al più presto altre categorie produttive (a partire da commercianti e agricoltori), oltre a tutte le sigle sindacali “per dare concretezza a quell’ascolto e a quella collaborazione che il governo promette ma non mantiene”. Il leader della Lega ha ringraziato il presidente Bonomi “per il confronto, le idee e gli stimoli”
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte