Birmania: rabbia per la strage di civili, militari sotto accusa

Dic 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 26 DIC – Monta la rabbia sui social media dopo
    il massacro della vigilia di Natale in Birmania per il quale
    sono accusati i militari della giunta al potere. Tra le decine
    di vittime, scrive il Guardian, ci sono anche donne e bambini.
        Le truppe del governo del Myanmar avrebbero radunato e ucciso
    a colpi di arma da fuoco almeno 38 abitanti della cittadina di
    Hpruso, secondo una ong e altri media. Le foto della strage sono
    state diffuse sul web suscitando indignazione contro i militari,
    che hanno preso il controllo dello Stato a febbraio. Un
    testimone ha raccontato che le vittime stavano cercando di
    fuggire dai combattimenti tra l’esercito e i gruppi di
    resistenza armata nella zona. Due lavoratori di Save the
    Children rimangono dispersi, con la conferma che il loro veicolo
    privato è stato attaccato e dato alle fiamme.
        “Secondo quanto riferito – ha affermato la ong – i militari
    hanno costretto le persone a scendere dalle loro auto, ne hanno
    arrestato alcune, ne hanno ucciso altre e hanno bruciato i loro
    corpi”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Atalanta: Boga atteso domani a Zingonia

    Atalanta: Boga atteso domani a Zingonia

    (ANSA) - BERGAMO, 28 GEN - Jeremie Boga è atteso per domattina al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia, dove dovrebbe prendere parte all'ultimo allenamento settimanale dell'Atalanta.    L'attaccante classe '97, arrivato in prestito con obbligo di...

    Cassazione: giovane trovata impiccata, confermato ergastolo

    Cassazione: giovane trovata impiccata, confermato ergastolo

    (ANSA) - CATANIA, 28 GEN - E' definitiva la condanna all'ergastolo di Nicola Mancuso, 36 anni, per l'omicidio della 19enne Valentina Salamone, trovata morta il 24 luglio del 2010 in una villetta di Adrano. La prima sezione penale della Corte di Cassazione ha rigettato...