Blanco chiude tour a Milano, sul palco mamma e fidanzata

Condividi l'articolo

Una decina di sedie spaccate, 34mila spettatori, ospiti come Sfera Ebbasta, Marracash, Mace, Madame, ma anche mamma Paola e la fidanzata Martina, chiamate sul palco a condividere l’emozione dell’ultima data del ‘Blu celeste tour’: si è chiuso così, ieri all’Ippodromo Snai di Milano, il giro di concerti da record del fenomeno Blanco. Lui, con i suoi 19 anni, la botta di notorietà arrivata nel 2021 con i featuring su ‘La canzone nostra’ e ‘Mi fai impazzire’ e la sua hit ‘Notti in bianco’, è consapevole di questo periodo magico e dal palco dell’Ippodromo – subito a petto nudo, a mostrare le decine di tatuaggi su braccia, schiena, petto – lancia un messaggio alle migliaia di giovanissimi arrivati da mezza Italia e oltre per l’occasione: “non mollate mai i vostri sogni, tanto vi schianterete comunque, ma non avrete rimpianti”, in sintesi, le sue parole. Ai ragazzi arrivati persino dalla Spagna per ascoltarlo (“per la terza volta” dicono alcune giovani asturiane che fa salire sul palco), Blanco racconta che lui, che di solito va a dormire alle 7 di mattina, per l’occasione voleva essere in forma e si è messo a letto alle 2, ma poi è stato svegliato da un attacco di panico al pensiero che fosse l’ultima data di un sogno lunghissimo, che corona il successo sancito anche dalla vittoria all’ultimo Sanremo con ‘Brividi’ in coppia con Mahmood. Proprio Mahmood era stato ospite della prima delle due date milanesi (sold out come tutte le tappe del tour, seguito da 350mila persone). Ieri invece l’artista milanese non c’era, ma c’erano tutti i colleghi e amici con cui Blanco ha inciso featuring fortunatissimi: dal ‘king del rap’ Marracash, con cui ha duettato nella potentissima ‘Nemesi’ a Madame, voce di ‘Tutti muoiono’, da Sfera Ebbasta con cui ha cantato la super hit ‘Mi fai impazzire’ a Mace che arriva nei bis per ‘La canzone nostra’ e poi lo abbraccia fortissimo. Tra i momenti più dolci dello show, dove Blanchito ha proposto brani come la struggente ‘Blu Celeste’ e ‘Notti in bianco’ in acustico, la dedica alla fidanzata Martina Valdes, che fa salire sul palco per suggellare il loro legame cantando per lei ‘Afrodite’. Non poteva mancare, ovviamente, anche un omaggio a mamma Paola, che Riccardo chiama a fine concerto, dopo aver cantato ‘Brividi’, insieme a tutti quelli che hanno lavorato al tour, per salutare tutti insieme il pubblico milanese e dare appuntamento al prossimo sogno, al prossimo tour. Sempre, ovviamente, in compagnia dell’immancabile produttore e polistrumentista Michelangelo, affiancato da Jacopo Volpe alla batteria ed Emanuele Nazzaro al basso.


Fonte originale: Leggi ora la fonte