Bologna. Dieci denunciati: prendeva reddito di cittadinanza senza averne diritto

I militari del Comando Provinciale di Bologna hanno analizzato le posizioni di diverse persone gravate da precedenti penali e con a carico da misure restrittive della libertà personale. L’analisi effettuata incrociando le banche dati ha consentito di scoprire irregolarità nei confronti di dieci beneficiari i quali, all’atto della presentazione della domanda del reddito di cittadinanza, hanno omesso di comunicare la condizione di detenuti o, di essere destinatari di altra tipologia di misura restrittiva della libertà personale. I cittadini che hanno indebitamente percepito il reddito di cittadinanza sono stati denunciati alla Procura della Repubblica per le violazioni previste dalla normativa vigente che sanzionano con la reclusione da due a sei anni chiunque percepisca indebitamente tale beneficio. I Finanzieri hanno poi segnalato, alle competenti Direzioni Provinciali dell’INPS, tutti i soggetti individuati per l’immediata revoca dell’erogazione del beneficio e l’attivazione del recupero delle somme indebitamente incassate che, allo stato, ammontano complessivamente a circa 90 mila euro.