Bolsonaro jr, “inganno Argentina, punitela”

Set 6, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 06 SET – “L’Argentina dovrebbe essere
    severamente punita”. Così Flavio Bolsonaro, figlio del
    presidente del Brasile e senatore di Rio de Janeiro, è
    intervenuto nella notte su Twitter riguardo alla sospensione
    della partita Brasile-Argentina. “Gli argentini hanno giocato un
    brutto scherzo. Sapevano di violare la legge brasiliana, hanno
    impedito all’Anvisa di accorgersene e con la forza hanno portato
    i quattro dall’Inghilterra. La polizia federale deve indagare su
    chi non è intervenuto prima della partita e l’Argentina dovrebbe
    essere severamente punita”.
        Suo padre invece, secondo quanto ricostruisce il quotidiano
    argentino Clarin, citando fonti diplomatiche, nel pieno del caos
    avrebbe chiamato la federazione brasiliana di calcio per
    sollecitare la ripresa della partita ed evitare problemi ai
    calciatori argentini. La telefonata del presidente Bolsonaro –
    riporta il giornale – è arrivata quando gli ospiti erano già
    negli spogliatoi e quindi non è andata a buon fine.
        La partita è stata interrotta dopo appena sei minuti di gioco
    a causa dell’incursione in campo dell’Agenzia sanitaria
    brasiliana che ha decretato lo stop per la presenza sul terreno
    di gioco di quattro giocatori dell’Albiceleste passati per
    l’Inghilterra (Emiliano Martinez, Emiliano Buendia, Giovani Lo
    Celso e Cristian Romero) e che quindi, in base alle leggi
    vigenti, non avrebbero potuto entrare in Brasile senza prima
    osservare un periodo di quarantena. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Gotti, Napoli in forma straripante

    Gotti, Napoli in forma straripante

    (ANSA) - UDINE, 20 SET - "I due gol del primo tempo, un po' ingenui e balordi, hanno indirizzato la partita fortemente. Non siamo stati capaci di cambiare la direzione all'incontro e il Napoli è in uno stato di forma psicofisica estremamente elevata e straripante: non...

    Insigne “primato ora conta poco, andiamo avanti umili”

    Insigne “primato ora conta poco, andiamo avanti umili”

    (ANSA) - ROMA, 20 SET - "Essere primi per ora non conta nulla. La cosa più importante è che abbiamo fatto una grande prestazione su un campo non facile. Tutti stiamo bene, stiamo lavorando bene con l'allenatore che sta cercando di tirare fuori da ognuno di noi un...