Boom di consumi elettrici in Francia per il caldo torrido

Giu 16, 2022

  • Condividi l'articolo

    Aumento dei consumi elettrici in Francia a causa della forte ondata di calore che interessa il Paese mentre le autorità si trovano costrette ad importare energia per l’insufficiente disponibilità del parco nucleare.
        “Il consumo aumenta”, ha riferito all’agenzia France Presse un portavoce della rete ad alta tensione RTE, parlando di un “effetto ventilatori ed aria condizionata”. Appena un grado al di sopra delle medie stagionali si traduce in un aumento dei consumi elettrici di circa 700 MW quando fa caldo, ha precisato la fonte, aggiungendo che. la Francia ha raggiunto una punta di consumo di 55,110 GW verso le 12:45 di oggi contro i 52 GW di giovedì scorso.
        Dodici dipartimenti del sud-ovest del Paese sono stati piazzati oggi in ”allerta rossa calore” mentre 25 posti sono posti in vigilanza “arancione”. Intanto, nell’Ile-de-France, la regione di Parigi dove il gran caldo è atteso da domani, il prefetto di polizia Didier Lallement chiede agli automobilisti di ridurre di 10 km/h la velocità massima dei loro veicoli per contrastare l’inquinamento, con emissioni di di Co2 oltre la soglia di allerta. Una misura in vigore da domani venerdì.

       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Ucraina: media, attacco missilistico su Kiev

    Ucraina: media, attacco missilistico su Kiev

    Alcune esplosioni sono state sentite all'alba a Kiev. Lo riferisce il Kiev Independent, che parla di tre deflagrazioni. Secondo quanto riportato sui social le esplosioni sarebbero state più numerose, almeno quattro, e sono state causate da missili da crociera russi:...

    Triplicano gli stoccaggi di gas giornalieri

    Triplicano gli stoccaggi di gas giornalieri

    Nessuno si aspettava fosse facile, ma la corsa verso il 90% di stoccaggi di gas pieni entro ottobre può diventare una specie di scalata all'Everest per l'Italia. Tutto è complicato dal taglio delle forniture russe, dai prezzi esosi del gas e ora anche dai contestatori...