• Brasile: leader indigena diventa ministro, è la prima volta

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – BRASILIA, 12 GEN – La leader indigena, Sonia
    Guajajara, si è insediata come ministro dei Popoli indigeni in
    una cerimonia presieduta dal neo presidente del Brasile, Luiz
    Inácio Lula da Silva.
        “Il futuro del pianeta è ancestrale” ed è necessario lottare
    per la “giustizia ambientale”, ha detto Guajajara, attivista
    critica delle politiche ambientali dell’ex presidente Jair
    Bolsonaro.
        Ex capo dell’Articolazione dei popoli indigeni del Brasile
    (Apib), Guajara l’anno scorso ha incontrato negli Stati Uniti il
    ;;rappresentante del Clima, John Kerry, ed ha partecipato alla
    Cop-27 in Egitto.
        Guajajara è originaria della terra indigena Ararariboia,
    nello Stato nordorientale di Maranhao, ed è diventata la prima
    donna indigena a ricoprire un ministero nella storia del
    Brasile.
        La neo ministro ha elogiato Lula per aver avuto il “coraggio” di
    creare il primo ministero per i popoli indigeni, a suo dire “discriminati e vittime di violenze da più di 500 anni”.
        “Gli indigeni sono nelle città, nei villaggi, esercitano i
    mestieri più diversi, viviamo nello stesso tempo e nello stesso
    spazio, siamo contemporanei di questo presente e costruiremo il
    Brasile del futuro”, ha aggiunto Guajajara. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte