Britney libera dal giogo paterno, “sono al settimo cielo”

Set 30, 2021

  • Condividi l'articolo

     Finalmente libera dal giogo paterno dopo 13 anni di tutela legale, Britney Spears letteralmente “vola” sopra le nuvole e si sente “al settimo cielo” dalla gioia. La ‘principessa del pop’, che il 30 settembre si è svegliata per la prima volta dal 2008 senza dover rendere conto al padre Jamie di ogni sua minima spesa, ha postato su Instagram un video che la vede ai comandi di un aereo a elica nelle stesse ore in cui la giudice Brenda Penny dava torto al genitore definendo “insostenibile” l’attuale situazione. “Sono al settimo cielo!!! Per la prima volta piloto un aereo e per la prima volta sono su un aereo a elica. Geez, ho avuto paura!!!”, ha scritto la popstar che non ha partecipato all’udienza nella Stanley Mosk Court di Los Angeles perché, secondo ‘People’, è fuori città con il fidanzato Sam Asghari per una vacanza decisa per alleviare lo stress del procedimento legale. Immediate le congratulazioni dei fan, a partire da Cher e Dionne Warwick, mentre papà Jamie, attraverso un avvocato, condannava la decisione della corte: “La Penny ha sbagliato a sospenderlo affidando a un estraneo il controllo dei beni di Britney e prorogando la tutela legale che lei stessa voleva revocata”.
        Molti interessi sono ancora in gioco alla luce dei 60 milioni di dollari della fortuna di Britney e il potenziale della 39enne cantante di regalare ai fan nuovi successi.
        Se Britney vola sopra le nuvole, al settimo cielo sono anche i militanti #Free Britney scesi in piazza ieri da Los Angeles a Londra: non solo fan, ma anche attivisti che hanno fatto del caso della popstar il simbolo dell’impegno contro un istituto legale spesso al centro di abusi come illustrato dal film di Netflix ‘I care a Lot’ con Rosamund Pike. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Unicredit: utile oltre 1 miliardo nel terzo trimestre

    Unicredit: utile oltre 1 miliardo nel terzo trimestre

    I risultati di Unicredit battono le stime, la banca nel terzo trimestre registra un utile di 1.058 milioni di euro (il sottostante 1,1 miliardi) e archivia i primi 9 mesi del 2021 con un utile di 3 miliardi di euro (sottostante di 3,1 miliardi di euro). Lo scorso anno...

    Petrolio: prezzi in forte calo dopo riavvio negoziati Iran

    Petrolio: prezzi in forte calo dopo riavvio negoziati Iran

    La ripresa dei negoziati sul nucleare con l'Iran ,che potrebbe portare a un riavvio dell'export petrolifero del paese, fa scendere i prezzi del petrolio, finito nei giorni scorsi ai massimi dal 2014. Sulle quotazioni del greggio incide anche l'aumento delle scorte...