Bruno Vespa racconta le Donne al potere

Mag 11, 2022

  • Condividi l'articolo

    (di Marzia Apice) (ANSA) – ROMA, 11 MAG – BRUNO VESPA, DONNE AL POTERE. 25
    SIGNORE DELLA POLITICA, DELL’IMPRESA E DELLA SCIENZA TRA
    PUBBLICO E PRIVATO (Rai Libri, pp.336, 19 euro).
        Ferragni, capelli biondissimi, occhioni blu e doti
    imprenditoriali straordinarie, che da un semplice blog ha
    conquistato i vertici di grandi multinazionali divenendo un
    modello positivo, di emancipazione e indipendenza, per tante
    ragazze di tutto il mondo. Lucia Aleotti, che da bambina “assaggiatrice di sciroppi” si è trasformata in grande manager
    alla guida di un colosso farmaceutico, con il sogno costante di
    trovare prima o poi la cura del cancro. E poi Ursula von der
    Leyen, mamma di 7 figli, attivissima sui social e presidente
    della Commissione Europea, alle prese con un vecchio continente
    prima ferito dalla pandemia e ora terrorizzato dalla guerra in
    Ucraina. O ancora, la “pioniera” Elisabetta Belloni – prima
    donna a dirigere la Cooperazione allo Sviluppo, prima donna
    capo di gabinetto di un ministro degli Esteri (Paolo Gentiloni)
    e soprattutto prima donna nominata segretario generale della
    Farnesina dal 2016 al 2021 – che ama camminare all’alba,
    coltivare l’orto e che ha sfiorato il Quirinale.
        Sono 25 (18 italiane e 7 straniere) le signore che popolano “Donne al potere”, il nuovo libro di Bruno Vespa, edito da Rai
    Libri e disponibile dal 12 maggio. Scelte con un criterio
    puramente “arbitrario”, come dichiara subito l’autore, queste
    donne sono state studiate a fondo, per riportare sulla pagina un
    identikit capace di andare al di là della loro immagine
    pubblica, che seppur fondamentale per conoscerle, le lascia
    comunque troppo lontane, sullo sfondo di un mondo “irraggiungibile”.
        Arricchito con un nutrito inserto fotografico che propone i
    ritratti delle protagoniste, il libro offre l’occasione di
    avvicinare idealmente il lettore a queste donne dalle carriere
    prestigiose – la regina Elisabetta ed Emma Bonino, Ilaria Capua
    e Miuccia Prada, Oprah Winfrey e Fabiola Gianotti, per citarne
    alcune – svelando anche diversi aspetti più privati, dalla
    famiglia alle passioni alle piccole debolezze. L’obiettivo
    dell’autore è raccontare con sguardo sincero, ricordando le
    vittorie così come i passi falsi e qualche brusca frenata,
    quanto per ognuna di loro, nella costruzione delle rispettive
    esperienze lavorative, centrale sia stata l’intelligenza vivace
    e la capacità di saper guardare lontano senza porsi limiti,
    accanto a un carattere determinato, battagliero, tenace.
        Insieme ai ritratti di queste 25 donne di potere a emergere
    è anche l’Italia, incastrata nei retaggi del passato eppure
    lanciata verso la modernità, ancora in faticoso cammino sulla
    strada della ormai non più procrastinabile parità tra i sessi.
        “È vero che le donne non raggiungono ancora tutte le posizioni
    di vertice che meriterebbero, è vero che la maternità è ancora
    un elemento discriminatorio soprattutto in un Paese come
    l’Italia, tuttora arretrato in fatto di servizi per l’infanzia”,
    scrive Vespa nella breve premessa, “Ma, dalla magistratura alla
    medicina al giornalismo, le donne sono ormai più numerose degli
    uomini, quasi sempre più motivate, spesso più rigorose, perché
    sono preparate a una scalata più ardua dei loro colleghi”.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Ora Renzi posta una foto con il sindaco di Genova Marco Bucci

    Ora Renzi posta una foto con il sindaco di Genova Marco Bucci

    Una foto per replicare agli attacchi provenienti da sinistra: Matteo Renzi, leader d'Italia Viva, ha pubblicato via social un'immagine con il sindaco di Genova Marco Bucci. Il primo cittadino del capoluogo ligure che la formazione politica guidata dall'ex premier ha...

    Conference: Roma-Feyenoord 0-0 – La finale di Tirana LIVE

    Conference: Roma-Feyenoord 0-0 – La finale di Tirana LIVE

    Conference League,  Roma-Feyenoord 0-0Josè Mourinho ha deciso: Mkhitaryan gioca dall'inizio schierato a centrocampo assieme a Cristante, nella formazione iniziale della Roma per la finale di Conference contro il Feyenoord. Nell'undici titolare c'è anche Zaniolo,...