Bulgaria: a Sofia, Gay Pride e corteo per famiglia tradizionale

Giu 19, 2022

  • Condividi l'articolo

    Si è tenuta ieri sera nella capitale bulgara la 15.ma edizione del Pride Parade Sofia. La manifestazione si è svolta sotto il motto “Siamo fieri di esserlo” e a differenza di altre volte non sono stati registrati disordini e scontri in piazza. I partecipanti al Pride hanno ribadito le loro richieste di “pari diritti delle persone diverse” e “l’abolizione del divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso”.
        Gli organizzatori hanno annunciato che i proventi raccolti durante la manifestazione saranno donati al Pride Parade Kiev in segno di solidarietà. Parallelamente al Pride Parade, a Sofia si è svolta la Sfilata della famiglia tradizionale cristiana. Gli organizzatori hanno evidenziato che “il nucleo familiare cristiano è la chiave per una sana società”. Il Santo sinodo della Chiesa ortodossa bulgara ha espresso in un suo appello “disapprovazione e disaccordo con l’organizzazione e lo svolgimento del Pride Parade Sofia”. “La Chiesa ortodossa bulgara non trova scuse per i rapporti carnali tra due esseri umani dello stesso sesso, in quanto anormali e non conformi alla natura umana”, è detto nell’appello.
        “L’orientamento sessuale non è questione di scelta ma una realtà ben definita e il comportamento omosessuale è un’alterazione consapevole e peccaminosa dell’identità di genere predisposta da Dio”, conclude il Santo sinodo.
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Uccisa suora italiana ad Haiti

    Uccisa suora italiana ad Haiti

    (ANSA) - ROMA, 26 GIU - Luisa Dell'Orto, suora lecchese di 65 anni, è stata uccisa ad Haiti, probabilmente a scopo di rapina, nella capitale Port au Prince dove operava. Suor Luisa era nell'isola da 20 anni. Ne dà notizia l'arcidiocesi di Milano.Secondo quanto...

    Pugilato: Signani perde il titolo europeo dei Medi, ma farà ricorso

    Pugilato: Signani perde il titolo europeo dei Medi, ma farà ricorso

    E' finita male, almeno per ora, l'avventura in Francia, sul ring del 'Centre Omnisport' di Massy, del campione europeo dei pesi medi Matteo Signani. Il 43enne 'Giaguaro' romagnolo, che nella vita oltre a praticare la boxe fa la guardia costiera, ha perso contro lo...