• Caduti per il vento frammenti dal Campanile di San Marco. Trombe d’aria e nubifragi in Toscana e al Nord. A Lucca e Carrara due morti

    Condividi l'articolo

    Una forte ondata di maltempo si sta abbattendo sul Nord Italia. Due morti in Toscana per il maltempo, a Lucca e a Carrara. In ambedue i casi si tratta di persone colpite da alberi durante i nubifragi. Tromba d’aria a Massa. Notizie di danni per raffiche di vento sopra i 140 chilometri all’ora e richieste di stato di calamità anche in Liguria e Emilia-Romagna, in particolare nelle province di La Spezia, Ferrara e Modena e nel Tigullio.

    Dal mattino squadre di vigili del fuoco in azione per alberi caduti, rami pericolanti, dissesti statici, tetti divelti e soccorso ad automobilisti in difficoltà: oltre 150 gli interventi svolti finora. In Liguria una mareggiata ha portato le cabine dalle spiagge sulla linea ferrovia. Danni anche nel Ferrarese dove una gru è caduta su delle villette a schiera. Tromba d’aria su Bondeno. La grandine, poi, ha distrutto una serie di coltivazioni nello Spezzino.

    Allarme meteo ancora per 36 ore. In Lombardia temporali fino a domani.

    Maltempo: danni a decine stabilimenti balneari Versilia

    SITUAZIONE CRITICA IN TOSCANA

    Le due vittime sono state in località Sorbano del Giudice, vicino a Lucca, e nel parco La Malfa a Carrara. Nel primo caso, riferisce il 118, la vittima è un uomo, nell’altro una donna per la quale ci sono stati tentativi di rianimarla ma è poi deceduta. Altre quattro persone sono state ferite al Camping Italia a Marina di Massa, sempre per cadute alberi. Tre sono stati portati in codice giallo all’ospedale Apuane mentre i vigili del Fuoco sono impegnati a liberare una quarta persona, data con gravità codice rosso, da una roulotte. A Camaiore (Lucca), via Italica, codice giallo per altra persona travolta da albero e portata all’ospedale Versilia.

    Sono circa 100 le persone evacuate dalle loro abitazioni nei comuni di Massa (30) e Carrara (70). La protezione civile sta allestendo un riparo per la notte nelle scuole e nelle palestre messe a disposizione dai comuni. Lo riferisce la Regione Toscana riguardo al maltempo di stamani.

    “La nostra macchina della Protezione civile sta intervenendo in molte zone della Toscana a seguito della forte ondata di maltempo con raffiche di vento arrivate fino a 140km/h. Le conseguenze del maltempo di queste ore sono gravi con feriti e decessi. Per questo ho attivato la procedura per dichiarare al più presto lo stato d’emergenza regionale e auspicabilmente quella nazionale”. Così il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani su Telegram. “Ho appena parlato con Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile nazionale – aggiunge -, per unire tutte le forze nell’aiutare le popolazioni colpite”. Giani spiega che “nel tardo pomeriggio è prevista una nuova perturbazione su tutta la Toscana con forti temporali e pioggia, prestiamo massima attenzione”.

    GRANDINE E TROMBE D’ARIA IN LIGURIA. SOSPESA LA CIRCOLAZIONE DEI TRENI TRA CHIAVARI E SESTRI LEVANTE

    Intanto l’allerta meteo gialla per temporali in Liguria è stata prolungata dalle 15 fino alle 24 di oggi in tutta la Regione. Lo comunica l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone lanciando “un appello a tutti i cittadini alla massima prudenza”. “La conta dei danni in corso, registriamo solo alcune persone lievissimamente ferite, nessun ferito grave né vittime, è questo il primo dato importante. Sono 20 gli sfollati per tetti scoperchiati tra i Comuni di Cogorno, Chiavari e Lavagna”. 

    Le raffiche di vento in costa alla Spezia hanno oltrepassato i 140 chilometri all’ora mentre a Giacopiane nell’entroterra di Chiavari sono arrivate a 127 chilometri all’ora. Lo hanno spiegato l’assessore regionale alla Protezione civile e la vicedirettrice del dipartimento Ambiente di Protezione civile Elisabetta Trovatore nella sede della Protezione civile ligure. “L’intensità delle piogge è stata forte ma non persistente – ha detto Trovatore -. Nella zona di Panesi nel Comune di Cogorno a Genova abbiamo registrato il massimo di 20 millimetri di pioggia in 5 minuti, che è parecchio. Il massimo raggiunto nell’arco dell’ora in Liguria è stato di 36 millimetri. Il vento medio in costa alla Spezia è stato di 50 chilometri all’ora ma con raffiche che hanno oltrepassato i 140 chilometri all’ora. Lo stesso a Framura con raffiche di 125 chilometri all’ora – ha concluso -. A Giacopiane il vento medio è stato di 100 chilometri all’ora e le raffiche sono arrivate a 127 chilometri all’ora”

    Un’altra tromba d’aria si è abbattuta su Luni, piccolo centro al confine tra Liguria e Toscana. In un videomessaggio il vicesindaco di Luni Massimo Marcesini ha sottolineato che la tromba d’aria oltre ad abbattere alberi e scoperchiare tetti “ha provocato danni alle comunicazioni, che sono saltate e un generale black out elettrico. La situazione è critica – ha detto – ma sono già sul campo la Protezione civile e i tecnici”. Il vicesindaco ha concluso invitando la cittadinanza “a non uscire”. 

    Una violenta mareggiata che si è abbattuta sulla costa tra Chiavari e Sestri Levante, sulla linea Genova-La Spezia, ha trasferito materiali e persino alcune cabine dalle spiagge sulla linea ferrata danneggiando la linea elettrica. A Sestri Levante decine di auto sono state danneggiate dalla grandine e da tegole volate dai tetti.

    La bufera di vento e pioggia che ha colpito Venezia ha provocato il distacco di frammenti di mattoni dalla torre del campanile di San Marco. Non ci sarebbe alcun pericolo e si sta cercando di verificare da quale punto sia avvenuto il crollo. 

    DANNI NEL FERRARESE. UNA GRU CADE SU DELLE VILLETTE A SCHIERA

    Danni, da maltempo – a causa di precipitazioni ad alta intensità nel pomeriggio e nella serata di ieri – anche nel Ferrarese. Gli episodi più gravi a Bondeno, colpita da una tromba d’aria e nella frazione di Boara a Ferrara dove una gru, a seguito del vento forte è franata su alcune abitazioni. Non si sono si sono registrati feriti, ma danni ingenti alle strutture. “Una gru – ha scritto sul suo profilo Facebook il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri – è caduta su tre villette a schiera a Boara. Nessun ferito, i soccorsi sono sul posto per le operazioni di evacuazione e di controllo degli appartamenti. Presente anche l’assessore alla protezione civile, Nicola Lodi . Pronti a trovare una soluzione immediata alle famiglie”.

    Nel capoluogo estense il vento ha provocato la caduta di alberi sulle vie e ha scoperchiato alcuni pannelli e cartelli stradali. In provincia disagi alla viabilità per alberi caduti sulle strade di collegamento con il Modenese e a Bondeno, colpito da una tromba d’aria con diversi danni a edifici, anche con tetti scoperchiati, ma nessun danno registrato alle persone. Quella passata, osserva sul suo profilo Facebook il sindaco di Bondeno, Simone Saletti è stata “una lunga notte per percorrere ancora una volta tutto il nostro territorio profondamente colpito da un anomalo temporale e fare il punto sul contenimento dell’emergenza.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte