calcio: azzurri; Jorginho, dobbiamo restare umili e affamati

Ago 31, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – FIRENZE, 31 AGO – ”Ora sarà difficile per l’Italia
    restare nell’ombra dopo la vittoria all’Europeo e il grande
    calcio mostrato, ma bisogna rimanere umili e continuare ad avere
    fame”. Così Jorginho dal ritiro azzurro di Coverciano dove sta
    preparando insieme ai compagni il trittico di gare contro
    Bulgaria, Svizzera e Lituania valide per le qualificazioni ai
    Mondiali 2022. Il centrocampista italo-brasiliano è uno dei
    punti fermi del gruppo di Roberto Mancini e proprio la scorsa
    settimana è stato premiato dalla Uefa come miglior calciatore
    dell’anno in Europa.
        ”Se ho fatto tutto il possibile finora per cercare di
    conquistare anche il Pallone d’oro? Lascio parlare gli altri, io
    cerco di vivere il momento e di godermelo – ha sorriso il
    centrocampista del Chelsea che non appare in dubbio per giovedì
    nonostante la fasciatura vistosa al polpaccio sinistro – Per
    l’assegnazione di quel premio manca ancora un po’ di tempo,
    vedremo cosa accadrà”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte