Calcio: Cristiano Ronaldo, “Ten Hag mi ha provocato”

Condividi l'articolo

(ANSA) – ROMA, 17 NOV – Cristiano Ronaldo, sull’orlo del
divorzio dal suo club, il Manchester United, ha affermato di
essersi rifiutato di entrare in campo nella sfida contro il
Tottenham dello scorso 19 ottobre perché si è sentito “provocato” dalla mancanza di rispetto da parte del suo
allenatore, Erik ten Hag. Nell’ultima parte dell’esplosiva
intervista rilasciata a Piers Morgan, conduttore di TalkTV,
trasmessa questa sera, il nazionale portoghese, è tornato su
questo evento testimoniando le tensioni raggiunte tra lui e il
Manchester United. “Penso che l’abbia fatto deliberatamente”, ha
detto riferendosi alla decisione di Ten Hag. “Mi sono sentito
provocato. Non ho rispetto per lui perché non ha rispetto per
me”, ha continuato CR7. “Penso che sia stata una strategia da
parte del club per farmi reagire in questo modo”, ha continuato
Ronaldo. “Sono rimasto molto, molto, molto, molto deluso dalla
comunicazione del Manchester United”. Dopo la messa in onda
domenicale dei primi stralci di questa intervista, la dirigenza
dei Red Devils si è accontentata di indicare in un comunicato
diffuso lunedì che “fornirà una risposta a fatti accertati”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte