Calcio: Nardella mio obiettivo è Franchi non abbandonato

Dic 18, 2020

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – FIRENZE, 18 DIC – “Posso solo assicurare che il mio
    obiettivo è non permettere in nessun modo, costi quel che costi,
    che il Franchi rimanga un monumento abbandonato, degradato, con
    tutte le conseguenze negative su un quartiere che invece vive
    dell’attività di quello stadio, di quell’area di impianti
    sportivi, di attività commerciali connesse, culturali”. Lo ha
    detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, ai microfoni di
    Controradio, a proposito dello stadio Artemio Franchi, nel
    quartiere di Campo di Marte.
        “Lo stadio e il quartiere di Campo di Marte – ha aggiunto –
    sono un tutt’uno ed un sindaco non può permettere che un
    impianto di quel tipo venga lasciato abbandonato”. Sulla
    possibilità che si possa fare uno stadio di calcio nuovo al
    posto dell’attuale impianto di atletica ‘Ridolfi’ Nardella ha
    detto che si tratta “di una ipotesi anche iniziale, legata al
    progetto Mercafir, poi ci siamo resi conto che a questo punto la
    strada maestra non può che essere il restyling del Franchi.
        Però questa ipotesi del Ridolfi non l’abbiamo approfondita. C’è
    da dire che il Ridolfi è uno stadio nuovo, di recente
    costruzione, è un processo che andrebbe condiviso con tutto il
    mondo dell’atletica”. Per ora, “finché il ministero non dà una
    risposta” alla lettera inviata dalla Fiorentina (con l’appoggio
    del Comune) per una ristrutturazione del Franchi “non
    aggiungerei ulteriori opzioni che potrebbero generare confusione
    o aspettative. Dobbiamo avere un po’ di pazienza, non penso che
    il parere del ministero si farà attendere più di tanto”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Rimini. Cicloamatore stroncato da infarto

    Rimini. Cicloamatore stroncato da infarto

    Si stava allenando in bici, quando intorno alle 10 di sabato un malore fatale ha colpito un cicloamatore, un 65enne pensionato di Rimini. L'uomo si è accasciato per terra a Villa Verucchio, lungo la ciclabile parallela alla via Casetti.