• Calcio:esultanza Vinicius, Pelè lo difende “c’è ancora razzismo”

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 17 SET – Pelé, Neymar e altri grandi nomi del
    calcio brasiliano hanno espresso indignazione per le critiche
    rivolte al difensore del Real Madrid Vinicius Junior, per la sua
    esultanza. Nei giorni scorsi, Pedro Bravo, a capo della
    associazione spagnola agenti di calcio, dai microfoni di “Chiringuito show” uno dei programmi tv spagnoli più seguiti,
    aveva “invitato” il brasiliano a smettere di “comportarsi come
    una scimmia”. Frasi che hanno suscitato indignazione, in
    Brasile, ma non solo. “Il calcio è gioia. È una danza”, ha
    scritto su Instagram Pelé. “Anche se, purtroppo, il razzismo
    esiste ancora, non permetteremo che questo ci impedisca di
    continuare a sorridere. E continueremo a combattere il razzismo
    ogni giorno in questo modo: lottando per il nostro diritto di
    essere felici e rispettati”.
        L’attaccante del Paris Saint-Germain Neymar ha twittato “BAILA VINI JR”, facendo eco a un hashtag, #BailaViniJr, che era
    l’argomento top trend su Twitter in Brasile. Dal canto suo
    Vinicis Jr ha rilasciato una sua dichiarazione. “Sono stato
    vittima di xenofobia e razzismo in una sola dichiarazione”, ha
    detto. “Questi sono balli per celebrare la diversità culturale
    del mondo. Che tu lo accetti, lo rispetti o perdi la testa, non
    ho intenzione di fermarmi”, ha detto in un discorso registrato.
        La Confederazione calcistica brasiliana (CBC) ha nel
    frattempo espresso la propria solidarietà al giocatore in un
    comunicato, condannando le “dichiarazioni razziste”. Il Real
    Madrid ha detto che rifiuta “ogni forma di discorso razzista e
    xenofobo” ed è pronto ad “intraprendente azioni legali”. Bravo
    si è scusato su Twitter, dicendo di aver “usato male
    l’espressione. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte