Cannes: Zelensky, serve un nuovo Chaplin

Mag 17, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – CANNES, 17 MAG – “Il cinema non dovrebbe restare
    muto. L’odio alla fine scomparirà e i dittatori moriranno. Siamo
    in guerra per la libertà”. Lo ha detto ha detto il presidente
    dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky citando Il Grande Dittatore,
    accolto da una standing ovation appena iniziato il collegamento
    via satellite a sorpresa con la cerimonia di apertura del
    festival di Cannes. “Serve un nuovo Chaplin che dimostri che il cinema di oggi
    non è muto”. Zelensky si è rifatto ancora alle evocazioni
    cinematografiche “Mi piace l’odore del napalm al mattino”, ha
    detto citando Apocalypse Now. Il presidente ha fatto riferimento
    anche al documentario Mariupol 2 che è costato la vita al
    regista Kvedaravicius. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • I ministri dello Sport di 33 paesi chiedono sanzioni contro la Russia

    I ministri dello Sport di 33 paesi chiedono sanzioni contro la Russia

    I ministri dello Sport di 33 paesi hanno firmato una dichiarazione congiunta chiedendo di sospendere l'adesione di Russia e Bielorussia alle organizzazioni sportive internazionali e di vietare le trasmissioni televisive di competizioni sportive internazionali in...

    Rugby: Italia-Romania 45-13

    Rugby: Italia-Romania 45-13

    (ANSA) - ROMA, 01 LUG - L'Italia centra il terzo successo consecutivo dopo Cardiff e Lisbona andando a battere a Bucarest la Romania per 45-13 (19-6), secondo più ampio margine mai fatto registrare dalla nazionale di rugby nei quarantatré precedenti con i romeni....