• Carenze antincendio, il Miramonti di Cortina deve chiudere

    Condividi l'articolo

    Risultava ancora aperto, e pieno di ospiti, ma entro due giorni lo storico hotel “Miramonti” di Cortina d’Ampezzo (Belluno) dovrà fermare la propria attività, e soprattutto trovare una sistemazione alternativa a circa 200 ospiti. Motivo: la licenza è stata sospesa su ordinanza del sindaco, Gianluca Lorenzi, dopo una serie di accertamenti da cui è emersa l’insufficienza delle norme antincendio della struttura alberghiera.
        La direzione del ‘Miramonti Majestic Grand Hotel’ è stata invitata anche a informare i clienti attesi nei prossimi giorni dell’impossibilità di accoglierli.
        Un brutto colpo per quello che è noto come l’albergo della ‘Dolce vita’ cortinese, con ospiti vip dello spettacolo e del cinema: giunge giusto nel primo fine settimana che vede disputarsi le gare di Coppa del Mondi di sci femminile.
        L’ordinanza è stata notificata stamani direttamente dal primo cittadino e dalla Polizia municipale. L’atto è stato disposto in base a una nota della Prefettura di Belluno del 17 gennaio, che a sua volta fa riferimento a un verbale del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, che il 3 gennaio avevano compiuto un’ispezione sulle misure di prevenzione incendi, dalla quale erano emerse le carenze sulla sicurezza.
        Nel documento municipale si riporta anche come i gestori dell’albergo – la Ditta Magazzini Zanchetta – fossero stati messi a conoscenza delle carenze segnalate fin dal 26 settembre scorso, a cui si sarebbe dovuto porre rimedio con l’ obbligo di “permanenza di non esercizio dell’attività”, ossia mantenendo l’albergo chiuso ai turisti. “Tale prescrizione – si legge nella relazione dei Vigili del Fuoco dopo l’ultimo sopralluogo – non è risultata essere stata osservata”. Da qui l’ordine di chiudere la struttura e sgomberarla dagli occupanti, clienti e personale, per la quale è stato dato un termine tecnico di due giorni, in modo da poter trovare sistemazioni alternative e bloccare gli arrivi attesi, e soprattutto mettere a norma antincendio il Miramonti.
        “Chiederemo quanto prima al Prefetto di convocare una riunione per discutere l’argomento – ha riferito Lorenzi – perché la città non può permettersi di veder mantenuta chiusa una struttura ricettiva di queste dimensioni”.
        Miramonti Majestic Grand Hotel sorse ai primi del 1900, e da sempre è sede per vacanze, incontri di lavoro, cultura e spettacoli. Si trova a un chilometro e mezzo dal centro di Cortina ed è chiaramente visibile da ogni punto della conca ampezzana. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte