Carlo Lucarelli, tornano Grazia Negro e l’Iguana in ‘Léon’

Nov 16, 2021

  • Condividi l'articolo

    CARLO LUCARELLI, LÉON (EINAUDI STILE LIBERO BIG, PP 260, EURO 17,50)

    Torna Grazia Negro, la poliziotta cacciatrice di mostri, uno dei personaggi più amati di Carlo Lucarelli nel nuovo romanzo dello scrittore, ‘Léon’, in libreria per Einaudi Stile Libero. E con Grazia torna anche Simone, il ragazzo cieco di Almost Blue, uno dei romanzi più belli di Lucarelli, venduto in oltre 150 mila copie. Ma soprattutto torna l’Iguana, il più feroce serial killer di Bologna, scappato dall’ospedale psichiatrico dove era detenuto lasciando dietro di sé una scia di sangue. A farlo finire lì era stata proprio Grazia Negro e ora l’ossessione dell’assassino seriale potrebbe essere proprio quella di vendicarsi di chi lo aveva arrestato.
        La poliziotta è nel reparto maternità dell’Ospedale Sant’Orsola, ancora sotto gli effetti dell’anestesia dopo un parto cesareo. Adesso vuol essere la madre dei gemelli che ha appena partorito. Basta con le indagini, con i morti, con la caccia ai mostri. Ma una vita normale non sembra cosa per lei. Fa appena in tempo a vedere i due gemelli, non riesce nemmeno a toccarli e subito un’infermiera glieli porta via, mentre un ex collega della Mobile spinge il suo letto fuori dalla stanza.
        L’Iguana, il serial killer che anni prima aveva preso di mira gli studenti dell’università di Bologna, potrebbe essere sulle sue tracce. La Negro viene nascosta con i figli in un luogo segreto e sicuro. E’ come una leonessa pronta a difendere i suoi cuccioli. Ma è poi tanto sicuro il luogo in cui si trova? Solo due persone possono aiutarla. Un tassista che sa di aver trasportato il criminale sulla propria auto, ma non riesce a dargli un volto e perciò a capire dove lo ha lasciato. E soprattutto Simone, il giovane cieco che era stato fondamentale per la cattura dell’Iguana, e che dopo una complicata relazione con Grazia l’ha lasciata e ha ricominciato a isolarsi nel suo mondo di non vedente. Non tutto è chiaro, però, in questa vicenda. Il pericolo che incombe su Grazia e sulla città potrebbe essere ancora più spaventoso di quello che si crede.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Napoli: Spalletti, dovevamo e potevamo fare di più

    Napoli: Spalletti, dovevamo e potevamo fare di più

    (ANSA) - REGGIO EMILIA, 01 DIC - Il tecnico del Napoli Spalletti sembra più preoccupato per gli infortuni in particolare di Koulibaky e Fabian Ruiz che del risultato, un pari che avvicina le milanesi alla testa della classifica. Il tecnico, espulso nel finale per...

    Serie A: Sassuolo-Napoli 2-2

    Serie A: Sassuolo-Napoli 2-2

    (ANSA) - REGGIO EMILIA, 01 DIC - Sassuolo-Napoli 2-2 (0-0) SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio (16' s.t. Kyriakoupolos); Frattesi (32' s.t. Harroui), Maxime Lopez, H. Traoré (16' s.t. Henrique); Berardi, Scamacca, Raspadori (43' s.t....