Casarin ‘valido gol del Milan,Giroud non interferisce’

Dic 20, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 20 DIC – ‘Il gol era valido, senza dubbi e
    senza tanti lavorii. Il fuorigioco è chiarissimo, non ci sono
    interpretazioni, a mano che non ci sia adesso la nascita di
    nuovi maghi. La regola del fuorigioco recita: essere in
    fuorigioco non è di per sé un’infrazione”. L’ex arbitro Paolo
    Casarin spiega così l’episodio del gol annullato nel finale di
    gara a Kessie in Milan-Napoli per un fuorigioco di Giroud. A “Radio anch’io Sport”. “Diventa un’infrazione se questa persona
    partecipa con il gioco o contro l’avversario, cosa avvenuta ad
    esempio a Bergamo (in Atalanta-Roma, ndr). Quello di San Siro
    non può essere messo nell’ambito dell’interferenza. L’infrazione
    di fuorigioco c’è unicamente se si impedisce di giocare il
    pallone all’avversario, contendendogli il pallone o tentando
    chiaramente di giocarlo è una azione evidente che impatta sulla
    capacità dell’avversario. Giroud – aggiunge Casarin – tra
    impedire, contendere, tentando e facendo non ne ha fatta una.
        Tutto il resto che è stato inventato non c’entra. Oggi si
    dovrebbe scrivere all’Ifab, il calcio non ha bisogno di
    invenzioni, si deve chiarire che il giocatore a terra non è mai
    punibile. Il fuorigioco è una regola fondamentale, se la si
    conosce bene quello di ieri non era un problema”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Nancy Pelosi annuncia sua ricandidatura a Midterm

    Nancy Pelosi annuncia sua ricandidatura a Midterm

     La 81enne speaker della Camera Nancy Pelosi ha annunciato su Twitter che intende ricandidarsi alla Camera nelle prossime elezioni di Midterm, per quello che sarà quindi il suo 19/mo mandato. Pelosi, prima donna in Usa ad aver servito come speaker, segnala così...

    Voteranno come schegge impazzite: scoppia il caos nel M5s

    Voteranno come schegge impazzite: scoppia il caos nel M5s

    Forti tensioni dentro il M5S per la strategia portata avanti da Giuseppe Conte, disposto ad aprire al centrodestra purché si trovi un'alternativa a Mario Draghi come nuovo presidente della Repubblica.Il nome più gettonato è quello di Maria Elisabetta Alberti...