Causa stati Usa a Google, condotta anticoncorrenziale

Alcuni Stati americani fanno causa a Google per condotta anticompetitiva. Lo annuncia il procuratore del Texas, lo stato alla guid della coalizione di Stati.
    “Sono orgoglioso di annunciare che il Texas ha presentato un’azione da parte di diversi Stati contro Google per condotta anticoncorrenziale”, afferma il procuratore generale del Texas, Ken Paxton, sottolineando che “Google ha ripetutamente usato il suo potere monopolistico”. Secondo indiscrezioni, il Texas intende assumere Ken Starr – il procuratore protagonista dell’impeachment di Bill Clinton – per perseguire Google,   


Fonte originale: Leggi ora la fonte