Ceferin: “Fine della Superlega la più grande vittoria del 2021”

Dic 23, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 23 DIC – “La fine della Superlega, guidata
    dalla condanna politica e popolare di tutta Europa, è la nostra
    vittoria più significativa del 2021”. Così Aleksander Ceferin,
    presidente dell’Uefa, in un lungo messaggio apparso sul sito
    ufficiale dell’organismo calcistico. “Il tentativo ad aprile di
    creare una ‘Superlega’ chiusa, che si prefiggeva solo di
    riempire i conti bancari di alcuni club, ha minacciato i valori
    al centro del modello sportivo europeo e della missione Uefa”.
        “Ripensando a un anno indimenticabile, per l’Uefa e per il
    calcio europeo – ha aggiunto – è difficile individuare il nostro
    più grande traguardo. La lista dei ‘vincitori’ è lunga. I
    capitani di club e Nazionali hanno alzato trofei Uefa in non
    meno di sette competizioni: Euro 2020, Nations League, Champions
    maschile e femminile, Europa League, Europeo Under 21 e Futsal
    Champions League. I nuovi cicli delle competizioni per club
    hanno creato una situazione vantaggiosa per il calcio femminile
    e per quello maschile”.
        “Anche il calcio stesso si è preso delle vittorie durante la
    pandemia: grazie all’organizzazione di tantissime partite per
    tutto l’anno, malgrado le regole sanitarie cambiassero di
    continuo, ma anche dimostrando che i tifosi potevano tornare
    negli stadi. Negli ultimi 12 mesi, ogni membro della nostra
    comunità ha dato un contributo significativo a questi
    straordinari successi. Tuttavia, il nostro risultato più
    importante merita un maggiore riconoscimento: proteggere il
    modello sportivo europeo. Basato su una struttura piramidale,
    che collega il calcio di base ai club d’élite, il modello
    funziona su una doppia premessa. Poche organizzazioni incarnano
    i valori del modello sportivo europeo più dell’Uefa. Ogni
    quattro anni, il nostro Europeo permette di investire una grande
    percentuale delle entrate in progetti di sviluppo del Continente
    attraverso il programma HatTrick. Nel ciclo 2020/24, 775,5
    milioni di entrate di Euro 2020 andranno a beneficio della
    piramide calcistica. L’impegno del modello verso la concorrenza
    aperta è stato un fattore chiave per la nascita dell’Europa
    Conference League. Ora, a tutte le 55 Federazioni nazionali è
    garantita la rappresentanza in almeno una competizione Uefa a
    stagione”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • “Draghi? Cosa è successo dopo la frase sul Colle…”

    “Draghi? Cosa è successo dopo la frase sul Colle…”

    "Il premier Mario Draghi ha commesso un errore di 'irritualità' che ha penalizzato la sua immagine". Il politogo Luigi Di Gregorio, autore del libro Demopatìa: Sintomi, diagnosi e terapie del malessere democratico, è convinto che "il brand Draghi" sia radicalmente...