Centrodestra vola nei sondaggi. Berlusconi al Colle traina Fi

Dic 25, 2021

  • Condividi l'articolo

    2021 di crescita per il centrodestra nei sondaggi politici, dove tutti i principali partiti registrano un incremento nelle percentuali di gradimento degli elettori. La coalizione unita si dimostra essere la prima forza politica del Paese, con una forbice di preferenze che, per quanto concerne i primi tre partiti, oscilla tra il 43,2 e il 47,8 percento. Un risultato che certifica una volta di più che il centrodestra ha attualmente i numeri per governare nel Paese in caso di elezioni, visto che la coalizione del centrosinistra attualmente si muove in un range che va dal 41,4 al 42,5 percento, considerando le preferenze di Pd, M5s e Art1.

    Forza Italia, spinta dalla possibilità di vedere il suo leader Silvio Berlusconi al Colle tra qualche mese, ha mediamente superato l’8% delle preferenze, sfiorando il 9% nel sondaggio Euromedia research. Una crescita importante che porta il partito del Cavaliare ad avvicinarsi al Movimento 5 stelle, inesorabilmente crollato nei sondaggi. Giuseppe Conte non è riuscito nell’impresa di portare il suo consenso residuo da ex presidente del Consiglio al partito grillino che, di contro, continua a perdere punti in quasi tutti i sondaggi, tranne che in quello Ipsos.

    Fratelli d’Italia è il partito che nell’ultimo anno è cresciuto maggiormente e attualmente gode mediamente del 19,5% dei consensi, con un’oscillazione tra il 17,4 e il 18,5 . Un risultato impensabile solo un anno fa, che premia Giorgia Meloni e il lavoro di opposizione al governo delle larghe intese. Fratelli d’Italia ora nei sondaggi è testa a testa con la Lega di Matteo Salvini che, nonostante una lieve flessione rispetto a qualche mese fa, oggi si muove in una forbice tra il 20,1 e il 17,8 percento delle preferenze secondo gli ultimi sondaggi rilasciati.

    Fratelli d’Italia e Lega si contendono il secondo posto nei sondaggi, con un’alternanza costante alle spalle del Partito democratico, che hanno entrambi nel mirino. La distanza tra i due pertiti e quello di Enrico Letta è minima, in molti casi ricade all’interno dell’errore statistico. Il Pd, infatti, oscilla tra il 21,3 e il 22,4 percento dei consensi nei sondaggi, il che rende mobili le prime tre posizioni in quasi tutte le rilevazioni.

    Lontanissimi tutti gli altri partiti, compresi Articolo 1 di Roberto Speranza e Italia Viva, entrambi attorno al 2% delle preferenze medie. L’esposizione mediatica di Carlo Calenda, invece, ha fatto guadagnare consensi ad Azione, che in alcuni sondaggi supera anche il 4%, attestandosi su una media di circa il 3%.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Figlia Pelé, ‘papà sta bene, lui è super forte’

    Figlia Pelé, ‘papà sta bene, lui è super forte’

    (ANSA) - ROMA, 23 GEN - "Non so quali notizie circolino, ma sto ricevendo tanti messaggi e sono tutti preoccupati. Non è cambiato nulla e non c'è niente di nuovo, mio papà va in ospedale tutti i mesi, anche due volte al mese. Sta a casa, sta bene e sta recuperando....

    Serie A: Milan-Juventus 0-0

    Serie A: Milan-Juventus 0-0

    (ANSA) - MILANO, 23 GEN - Finisce senza reti, e quindi 0-0, il big match della 23/a giornata a San Siro fra Milan e Juventus. I rossoneri, che hanno perso Ibrahimovic al 28' pt per infortunio (al suo posto Giroud), con questo punto raggiungono al secondo posto il...