• Champions: Allegri, zitti e lavoriamo, non mi sento a rischio

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 14 SET – «Abbiamo fatto 20 minuti bene,
    potevamo fare il 2-0. Poi nel momento di difficoltà non abbiamo
    difeso bene, abbiamo concesso qualche tiro. Il rigore
    mentalmente ci ha tagliato le gambe. Sono momenti che fanno
    parte del calcio, ora dobbiamo stare zitti e lavorare,
    riprendendo il cammino». Così ai microfoni di Amazon Prime,
    Massimiliano Allegri ha parlato dopo Juve-Benfica. “Abbiamo
    giocato molte partite – aggiunge il tecnico bianconero – ma in
    questo momento potremmo dare mille spiegazioni. C’è da lavorare,
    domenica c’è un’altra gara importante, bisogna cercare di
    chiudere al meglio”. Se mi sento a rischio? “Non mi sento a
    rischio, sono momenti che fanno parte del calcio. Credo sia la
    prima volta che la mia squadra perde due gare di fila in
    Champions. Loro potevano fare il 3-1 o il 4-1, potevamo
    pareggiare ma sarebbe stata una prestazione al di sotto delle
    aspettative”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte