Che spettacolo … di Sergio Pizzolante

Gen 19, 2021

  • Condividi l'articolo
    Non si rendono conto che questa roba qui li seppellirà tutti.
    Forse ci seppellirà tutti.
    Perché da uno spettacolo del genere si esce non con la vittoria di qualcuno ma con la sconfitta di tutti. Con il rifiuto di tutti e di tutto.
    Nessuno vince tutti perdono.
    Vinceranno altri, non si sa chi, possono essere dei Berlusconi o può andarci peggio, molto peggio, possono arrivare dei nuovi Grillo.
    Ricordo nitidamente quando non si volle fare l’accordo con il ribelle Fini, ad iniziare da coloro che erano stati beneficiati da Fini, per andare a caccia dei “responsabili”. Nitidamente. Ero vicinissimo alle trattative. Ricordo lo sgomento di Fabrizio Cicchitto. E la sicumera di altri. Ricordo come andò. Male, malissimo.
    Ricordo cosa dicevano quelli del Pd.
    Ricordo cosa scrivevano i Travaglio.
    Vedo cosa dicono adesso quelli del Pd.
    Vedo cosa scrivono adesso i Travaglio.
    E che spettacolo vedere oggi tutti coloro che sono stati beneficiati da Renzi, che grazie a Renzi hanno fatto e fanno i parlamentari, i ministri, i governatori e adesso pongono la pregiudiziale contro Renzi. Che è stato loro segretario di partito e loro Presidente del Consiglio.
    La pregiudiziale contro chi li ha fatti nascere.
    Pazzesco.
    In nome della stabilità.
    E della inaffidabilità.
    Pazzesco.
    Non si impara mai nulla.
    Io ho fatto parte di un progetto politico, giusto o sbagliato che fosse, quando decidemmo di rimanere dentro il governo Letta, mentre l’Italia rischiava il fallimento e dall’Europa non arrivava una lira ma solo intimazioni a tagliare, dando vita ad un progetto politico nuovo. Di emancipazione da un centro destra che andava troppo a destra.
    Abbiamo commesso tanti errori. Tanti. Siamo spariti per colpa nostra.
    Ma mai abbiamo detto cattiverie contro Berlusconi. Mai.
    Mai abbiamo posto pregiudiziali contro Berlusconi. Mai.
    Che spettacolo indecente.
    Sergio Pizzolante