Chef Cracco produrrà un suo vino con ragazzi San Patrignano

Set 14, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 14 SET – La cantina di San Patrignano
    accompagna i primi passi della storia enologica dei vini
    Vistamare prodotti dall’azienda agricola di Carlo e Rosa Cracco.
        Ai ragazzi della Comunità è stato affidato il compito di
    vinificare le uve della vendemmia 2020 e 2021 raccolte
    nell’azienda del celebre chef: da qui avrà origine il rosso
    Colle Giove – Colli di Rimini Rosso Doc da vitigno Sangiovese e
    Cabernet Sauvignon. La commercializzazione dell’annata 2020 è
    prevista per il mese di ottobre.
        “Abbiamo scelto di collaborare con San Patrignano per
    questo progetto perché è una realtà che conosciamo da tanti anni
    e che apprezziamo particolarmente – spiegano Carlo e Rosa Cracco
    in una nota – non solo per la sua vocazione sociale, dedita al
    recupero e al reinserimento dei ragazzi in difficoltà, ma anche
    per la grande qualità dei loro prodotti, dai formaggi, al
    tessile, ai prodotti da forno. Quando le cose buone fanno anche
    del bene, è una doppia soddisfazione”.
        La cantina di San Patrignano si è occupata del controllo
    delle uve, delle fasi di vinificazione, affinamento e
    imbottigliamento finale con la consulenza di Luca D’Attoma,
    enologo toscano di fama internazionale, che opera nella cantina
    della comunità insieme a un gruppo di settanta ragazzi dal 2019.
        Dai 5 ettari di terreno, di cui 3,5 ettari di vigneti a bacca
    rossa, della tenuta Vistamare che si trova sui colli di
    Santarcangelo di Romagna, saranno prodotte in totale 10.000
    bottiglie. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Papa: con corsa ad armi nucleari spreco risorse preziose

    Papa: con corsa ad armi nucleari spreco risorse preziose

    (ANSA) - ROMA, 26 SET - "La corsa agli armamenti, comprese le armi nucleari, continua a sprecare risorse preziose che sarebbe meglio utilizzare a beneficio dello sviluppo integrale dei popoli e per proteggere l'ambiente naturale". Lo dice Papa Francesco in un tweet...

    Parolin all’Onu, nuovi diritti spesso imposti senza consenso

    Parolin all’Onu, nuovi diritti spesso imposti senza consenso

    (ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 26 SET - Ci sono "nuove interpretazioni dei diritti umani" e "in molti casi, i 'nuovi diritti' non solo contraddicono i valori che dovrebbero sostenere, ma vengono imposti nonostante l'assenza di consenso internazionale". Lo ha detto il...