“Ci volevi morti, e invece… “. Striscione-vergogna a Napoli contro Maroni

Condividi l'articolo

Mercoledì 22 novembre è venuto a mancare, a causa di una lunga malattia, il co-fondatore della Lega Roberto Maroni. Una notizia che ha sconvolto il mondo della politica, senza distinzioni di schieramento e colori.

Oggi, tuttavia, lascia attoniti una notizia che arriva da Napoli, dove è comparso uno striscione offensivo in cui viene insultata la memoria dell’ex presidente della regione Lombardia e più volte ministro nei governi Berlusconi. Gli autori, o l’autore, dello striscione esultano per la morte del rappresentante leghista, restando pertanto del tutto indifferenti alla sofferenza e alla morte.

Lo striscione è stato affisso nella notte a Napoli, in via Vespucci, e questa mattina le forze dell’ordine hanno provveduto a rimuoverlo. L’immagine-vergogna, tuttavia, ha fatto il giro dei social. Stando a quanto si legge, pare che a scriverlo sia stata qualche frangia ultrà del Napoli, anche non è presente alcuna firma. Il messaggio, infatti, è chiaro: “Maroni, volevi vederci morti, ma noi abbiamo visto morire te! Mai tesserati“. Il riferimento è quasi certamente all’introduzione della tessera del tifoso voluta da Roberto Maroni nel 2009, quando ricopriva l’incarico di ministro dell’Interno nel governo Berlusconi IV.

Forte la condanna. “Profonda amarezza e vergogna per il disgustoso striscione, esposto oggi in città, che offende la memoria di Roberto Maroni“, si legge in un comunicato della segreteria regionale della Lega in Campania. “Gli autori si confermano sempre più minoranza di un tifo organizzato che oggi, dopo questo gesto, si allontana dai successi della squadra e di un pubblico che, invece, ha sempre onorato con passione inconfondibile i valori dello sport. Ci aspettiamo una presa di posizione e una ferma condanna dalla società Calcio Napoli e dalle altre forze politiche“, prosegue la nota.

La politica, nel frattempo, resta vicina alla figura del rappresentante leghista. È previsto per domani, giovedì 24 novembre, un Consiglio dei ministri per decidere se procedere con i funerali di Stato per Roberto Maroni.


Fonte originale: Leggi ora la fonte