Cinema:Bologna,Piazza Maggiore gremita per ‘Il grande dittatore’

Giu 20, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 20 GIU – Torna con ‘Il grande dittatore’,
    il tradizionale appuntamento estivo con il cinema d’autore nel
    cuore di Bologna. Una Piazza Maggiore gremita da 6.000 persone
    ha tributato, ieri sera, un lungo applauso allo scorrere delle
    immagini della pellicola di Charlie Chaplin, datata 1939 e in
    particolare al passaggio del discorso con cui l’attore e regista
    chiude il suo inno alla pace, scandendo le parole: “battiamoci
    per eliminare l’avidità, l’odio e l’intolleranza. Nel nome della
    democrazia, uniamoci!”.
        La città di Bologna e la Cineteca cittadina, viene
    spiegato, hanno voluto iniziare la nuova stagione di proiezioni
    nella piazza simbolo del capoluogo emiliano con ‘Il grande
    dittatrore’, considerato “un esempio insuperabile di opera che
    con sentimento e comicità, con profonda riflessione e
    leggerezza, ha ancora una volta colpito i cuori degli
    spettatori” La proiezione della versione restaurata del film di Chaplin
    presentata da Nathanaël Karmitz di MK2 e dal direttore della
    Cineteca di Bologna, Gian Luca Farinelli, è stata introdotta dal
    saluto del sindaco Matteo Lepore. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Incidenti stradali: 21enne morto e due feriti nel Bolognese

    Incidenti stradali: 21enne morto e due feriti nel Bolognese

    (ANSA) - BOLOGNA, 30 GIU - Un motociclista di 21 anni è morto e altre due persone sono rimaste ferite in un incidente avvenuto poco dopo le 21 di ieri a Crespellano, nel Bolognese. La vittima era con una amica in sella a una moto che, per cause da ricostruire, in...

    Siccità: Anbi, 80% Emilia-Romagna in due settimane in zona rossa

    Siccità: Anbi, 80% Emilia-Romagna in due settimane in zona rossa

     "E' situazione di crisi idrica profonda in Emilia-Romagna", dove le portate dei fiumi continuano a scendere (Reno con 0,1 mc./sec, Enza 1,1 mc./sec.    che segnano il minimo storico) e "l'80% della regione pare destinato ad entrare in zona rossa...