“Città Diffusa”: maggiore vivibilità e sicurezza per i cittadini. Conclusi molti lavori previsti nel programma delle riqualificazioni di arredo urbano e verde pubblico | Comune di Rimini

Dic 21, 2021

  • Condividi l'articolo

    Si sta avviando alla conclusione – per molti cantieri anche prima della fine dell’anno – il vasto programma operativo “Città Diffusa”, ricompreso nel Masterplan strategico del Comune di Rimini, che ha riguardato oltre 50 interventi di riqualificazione di arredo urbano e verde pubblico.

    Un piano esteso a tutto il territorio comunale, finalizzato ad accrescere la vivibilità, la sicurezza e i collegamenti dell’intero territorio, realizzato sulla base di segnalazioni di comitati, associazioni e gruppi di cittadini. Interventi di riqualificazione urbana che comportano il miglioramento delle pavimentazioni, marciapiedi, aree verdi e arredi, al fine di valorizzare anche i beni di valore storico architettonico che insistono o si trovano in prossimità di tali aree.

    Sono diversi gli interventi che hanno già visto la luce proprio in queste settimana che precedono le festività natalizie, importanti opere di riqualificazioni, già concluse o in via di chiusura, che saranno aperte e consegnate alla città per essere fruibili e vissute dai cittadini.

    Gaiofana

    Conclusi i lavori nella zona Gaiofana, un fondamentale intervento realizzato per la messa in sicurezza del tratto di strada di via San Lorenzo in Correggiano che collega al cimitero, recentemente ampliato. Un nuovo marciapiede a favore dei pedoni che ha previsto anche il ripristino delle fermate degli autobus ai margini della strada.

    Santa Giustina

    Conclusi i lavori relativi alle pavimentazioni, questa settimana saranno eseguite anche le opere a verde e l’installazione degli arredi. Durante le feste verrà aperto il parcheggio in asfalto, mentre dovrà restare chiusa, ancora per qualche giorno, la corsia che attraversa la piazza, per dare il tempo al calcestruzzo architettonico di ‘maturare’ ed essere in grado così di sopportare il carico dei veicoli.  Nelle prime settimane del nuovo anno verranno installati i nuovi corpi illuminanti della nuova piazza, mentre sarà conclusa entro Natale la nuova illuminazione del tratto di Via Emilia prospicente la piazza. Si tratta di un progetto di riqualificazione, per un investimento di 300 mila euro, che ha avuto l’obiettivo di trasformare la piazza – all’incrocio della via Emilia Vecchia – in luogo di incontro per la comunità. I lavori iniziati lo scorso agosto hanno riguardato l’ampliamento delle aree pedonali, l’incremento del verde dal punto di vista quantitativo e qualitativo e la riorganizzazione del parcheggio presente, mantenendo la sosta ma rendendo l’area più funzionale.

    San Salvatore

    Ad eccezione di alcune piccole finiture, verrà concluso prima di Natale l’intervento di riqualificazione dell’area che si affaccia davanti alla pieve di San Salvatore. I lavori che erano iniziati a settembre, hanno consentito di rendere nuovamente visibile la Pieve storica, ricostruendo il rapporto con lo spazio antistante, liberato da tutti gli elementi di impatto visuale (quali siepi, pali, cassonetti, recinzioni e auto in sosta). Creata inoltre una ampia area che coinvolge il parcheggio attuale davanti alla chiesa e parte dei due piazzali vicini di proprietà privata.

    San Vito

    Si è conclusa la bonifica bellica propedeutica ai lavori di riqualificazione dell’area che inizieranno a gennaio. Alla ripresa delle attività lavorative si avvierà infatti l’articolato progetto di riqualificazione e valorizzazione dell’area archeologica. L’intervento mira alla riscoperta del ruolo storico dell’antico ponte e dei legami con gli elementi territoriali che lo circondano, favorendone la fruizione. Sarà realizzato un percorso ad anello in grado di unire le rovine del ponte, l’antico tracciato della via Emilia e il fiume Uso. Una nuova pavimentazione valorizzerà l’antico tacciato della via Emilia, che dal sagrato della Chiesa dei santi Vito e Modesto condurrà all’area del ponte, con un sistema di illuminazione che ne consentirà la fruizione anche notturna. I lavori, consegnati a settembre, entreranno nel vivo una volta completata la verifica bellica in corso, per concludersi nei primi mesi del 2022.

    Via Vittorio Veneto

    Concluso l’intervento del marciapiede è prevista ora l’asfaltatura della sede stradale, che verrà eseguita nei primi mesi del 2022 nell’ambito dei ripristini definitivi in carico alla Società HERA SPA.

    Asfalti centro storico

    Sono stati eseguiti gli interventi di riqualificazione di Via Brighenti, compreso il marciapiedi e di Via Bufalini. Attualmente i lavori, che sono stati sospesi a causa delle basse temperature, verranno ripresi nell’anno nuovo prima con gli interventi sulle pavimentazioni lapidee di via Angherà e poi con gli asfalti quando le condizioni meteo lo permetteranno.

    Via Coletti

    Sono stati conclusi i lavori di sistemazione della nuova pista ciclabile. Le prime settimane del nuovo anno vedranno subito l’installazione del parapetto sul lato mare di via Carlo Zavagli.

    Messa a dimora di nuove alberature

    È in fase di ultimazione anche il progetto di ripiantumazione delle alberature lungo i viali che prevede la messa a dimora di circa 170 nuove piante per un importo complessivo di 120 mila euro. L’intervento, a cui sta lavorando la società Anthea, interessa in particolar modo i filari alberati che negli anni passati erano stati abbattuti perché malati oppure. La tipologia delle piante varia fra tigli, frassini, carpini, robinie, bagolari e lecci messia dimora in diverse aree della città come:  Viale Tripoli, via della Fiera, via Pascoli, Via Dardanelli, via Beltramini, Via Morri, Via Popilia, Via Lecce, via Alfieri e via Leopardi.

    Attrezzature giochi nei parchi

    Ormai al termine anche gli interventi di sostituzione e installazione di strutture gioco nei parchi pubblici in prossimità di istituti scolastici per favorire lo svolgimento all’aperto delle attività di svago, motorie ed educative è direttamente correlata alla necessità di limitare i contagi da Covid 19.  Sulla base delle verifiche effettuate nei parchi e nei giardini pubblici posti nelle immediate vicinanze delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° grado si è deciso di intervenire su numerose zone come: il Parco Via Quagliati; Parco Via Parigi; Parco Spina Verde di Miramare; Parco XXV Aprile (parco Marecchia); Parco Giovanni Paolo II; Area verde Via Cuneo; Area verde Via Aleardi; Parco Renzi Callas; Area verde Via Carmen; Parco Bologna; Parco Elsa Morante; Parco Via Casti; Parco Via Orsoleto; Parco Don Sturzo. Interventi in parte già conclusi che hanno avuto un costo complessivo di 200 mila euro.

    “Siamo nella fase finale di realizzazione – commenta l’assessore ai lavori pubblici Mattia Morolli – tra la fine di questo anno e l’inizio del 2022, di una serie di lavori compresi nell’esteso e diversificato programma denominato “Citta Diffusa”. Un piano che comprende la riqualificazione di aree urbane e verde pubblico che abbiamo messo punto nella prospettiva di consentire ai cittadini di riappropriarsi degli spazi della città. Molti interventi sono già conclusi o alle ultime battute, altri si completeranno a breve, opere diverse che hanno l’obiettivo di creare e migliorare gli spazi di condivisione, vivibilità e sicurezza per tutta la comunità”.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Spagna: l’Atletico Madrid vince in extremis

    Spagna: l’Atletico Madrid vince in extremis

    (ANSA) - ROMA, 22 GEN - Successo in extremis per l'Atletico Madrid nel match della 22/a giornata della Liga che opponeva i 'colchoneros' al Valencia. In svantaggio di due gol, l'Atletico ha ribaltato il risultato nei minuti di recupero. Ospiti avanti grazie alle reti...

    Lazio: Milinkovic, siamo delusi, dovevamo vincere

    Lazio: Milinkovic, siamo delusi, dovevamo vincere

    (ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Abbiamo giocato bene ma dovevamo vincere a tutti i costi, abbiamo giocato contro un'Atalanta con tante assenze. Non siamo contenti, dovevamo vincere". Così, dai microfoni di Sky Sport, Sergej Milinkovic Savic esprime la propria delusione per...