• Clima: Fridays For Future a Udine e Trieste, cortei e sit-in

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – UDINE, 23 SET – “Siamo esseri umani, abitiamo questa
    Terra, siamo qui perché vogliamo viverci ancora”. E’ il monito
    corale espresso dai componenti del movimento Extinction
    Rebellion in una performance oggi alla manifestazione
    organizzata da Fridays For Future a Udine, in piazza Venerio,
    per richiamare l’attenzione di decisori politici, istituzioni e
    scienziati sull’emergenza climatica globale. Dopo un corteo, al ‘sit-in’ hanno partecipato alcune centinaia di persone,
    studenti, ma anche comuni cittadini e qualche esponente della
    politica regionale.
        Corteo di Fridays For Future anche a Trieste, dove la
    manifestazione continuerà nel pomeriggio in piazza Vittorio
    Veneto alle ore 16, con interventi di scienziati e attivisti
    sull’emergenza climatica e temi locali. Una decina di
    associazioni ha aderito allo “sciopero globale per il clima” a
    Udine, tra cui il Collettivo studentesco solidale, Unione degli
    studenti, Movimento studentesco per il futuro, mentre alla
    protesta triestina hanno preso parte, tra gli altri, il
    Collettivo Wärtsilä, il premio Nobel Filippo Giorgi, l’ex
    rettore dell’Università Maurizio Fermeglia, Extinction
    Rebellion, WWF, Legambiente, Greenpeace, Comitato No Ovovia,
    Trieste Green Peer Parliament. “Non siamo del tutto soddisfatti
    dell’adesione, dovrebbe esserci l’intera città”, ha commentato a
    Udine Giacomo Genovese di Fridays for future Carnia.
        “Ringraziamo comunque i politici che sono intervenuti, anche
    senza chiedere di prendere la parola”, ha aggiunto Warren
    Monteleone di Fff Udine. “La classe politica e le aziende
    sostengono un modello di sviluppo insostenibile – ha detto
    Antonio Santini, liceale udinese del Collettivo studentesco
    solidale – che invece dovrebbe cambiare da subito. Un’
    alternativa esiste per riprendere in mano il nostro futuro”.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte